Capri Watch fashion & Accessories

Vandali a Massa Lubrense. Il sindaco: Puntano a metterci in cattiva luce

municipiomassa-piccola

Vandali in azione a Massa Lubrense: il sindaco teme si tratti di una manovra per screditare l’amministrazione alla vigilia del voto. A segnalare quanto accaduto negli ultimi giorni in diverse zone del vasto territorio comunale è stato l’assessore all’Ecologia, Sonia Bernardo. Il primo episodio riguarda Nerano dove sono stati ricollocati alcuni contenitori dei rifiuti lungo le strade. Poche ore dopo, però, gli stessi cestini sono stati ritrovati al di sotto del ponte di accesso all’abitato. Invece a Sant’Agata sui due Golfi, in pieno centro, l’assessore riferisce che vengono effettuati «strani» conferimenti di rifiuti fuori orario. Inoltre lungo la strada che conduce all’area portuale del borgo di Marina della Lobra, di notte accade che qualcuno si diverte ad aprire i sacchetti della spazzatura ed a disperdere il contenuto.

Si tratta, secondo il sindaco Lorenzo Balducelli, di«”fatti gravi ed incresciosi”. Poi lo stesso primo cittadino di Massa Lubrense in corsa per il secondo mandato esprime il suo pensiero: “Sono episodi non casuali. C’è qualcuno che gioca allo sfascio per mettere in cattiva luce l’amministrazione comunale”. In pratica sarebbe una manovra attuata dagli avversari politici per screditare la maggioranza uscente. “Chi crede di utilizzare questi metodi per intercettare consenso ed intimorirci si sbaglia di grosso – chiarisce Balducelli -. La polizia municipale sta già facendo accertamenti sui fatti. Al termine di tali verifiche, inoltreremo un esposto alla Procura della Repubblica ed interesseremo tutte le forze dell’ordine. Non possiamo accettare questo modo di fare. Sono metodi che non appartengono alla nostra cultura ed al grande senso di civiltà che ha sempre avuto Massa Lubrense”.

Inutile dire che sui social si è già scatenata la battaglia tra chi manifesta il proprio appoggio all’amministrazione e chi ritiene che quanto accaduto non ha nulla a che vedere con la politica. “Ho letto il post del sindaco e sono basito – il commento di Pietro Di Prisco, altro candidato alla fascia tricolore -. Premetto che sono fenomeni assolutamente da condannare e inaccettabili, ma il sindaco che prova a nascondere la propria inefficienza nell’eseguire i controlli e tutelare il territorio ipotizzando una manovra degli avversari politici per intercettare il consenso elettorale mi sembra piuttosto offensivo”.

Anche l’altro candidato sindaco, Lello Staiano, non accetta le accuse di Balducelli: “Non credo possano esserci individui capaci di tali gesti, soprattutto perché non sembra ci siano prove chiare e inconfutabili a riguardo. Ovviamente, se ciò fosse vero, non mancherei di esprimere tutta la mia solidarietà all’amministrazione comunale e tutta la mia disapprovazione per l’inciviltà di tali atti. Faccio ugualmente i complimenti a Sonia Bernardo per come ha gestito la sua delicata delega negli ultimi cinque anni”.