Un capannone per l’isola ecologica di Sorrento

capannone-isola-ecologica

SORRENTO. Domani, 31 dicembre, si chiudono i termini per la rendicontazione dei progetti finanziati con il Programma Europeo Por Campania 2007-2013. Con l’utilizzo di tali risorse il Comune di Sorrento ha realizzato due importanti interventi: i lavori di adeguamento del Centro di Raccolta comunale dei rifiuti differenziati e la fornitura di un nuovo automezzo per il trasporto dei materiali differenziati mediante cassoni scarrabili.

camion-penisolaverde

“Mi corre l’obbligo di ringraziare gli uffici comunali ed i professionisti impegnati, che sono riusciti a ultimare nei tempi previsti tutte le procedure per la realizzazione degli interventi, compresi gli adempimenti burocratici indicati dalla Regione Campania per ottenere i 282.460,00 euro di finanziamento – ha dichiarato l’assessore Raffaele Apreda –. Due interventi che confermano l’impegno rivolto al potenziamento delle attività legate alla raccolta differenziata dei rifiuti. In particolare il Centro di Raccolta Comunale è ora dotato di una ampia zona coperta dove potranno essere collocati i rifiuti pericolosi”.

Per la realizzazione dell’isola ecologica di via San Renato, negli ultimi anni il Comune di Sorrento ha beneficiato di finanziamenti pari a 500mila euro.

“Siamo certi che la Regione Campania, anche nella programmazione dei Fondi europei 2014-2020, consenta ai Comuni come Sorrento di attingere ulteriormente agli incentivi per il miglioramento del servizio – ha aggiunto Apreda -. Pertanto siamo già all’opera per progettare e migliorare ulteriormente le strutture al servizio della raccolta differenziata, che vengono utilizzate quotidianamente dai cittadini. Nei primi mesi dell’anno abbiamo previsto anche una serie di iniziative itineranti, per portare anche nelle periferie una serie di servizi offerti all’interno del Centro di Raccolta di via San Renato”.