Torna l’incubo dei furti nelle ville

ladro

SORRENTO. Torna la paura per i furti nelle abitazioni isolate. La notte scorsa i ladri sono entrati in azione nella zona collinare di Sorrento, in località Priora, svaligiando due appartamenti di un parco privato. Il bottino risulta alquanto magro: un televisore e un computer portatile. Ciò non toglie, però che il raid abbia innescato la preoccupazione dei residenti. Sulla vicenda sono in corso le indagini dei carabinieri della compagnia di Sorrento ai quali le vittime dei raid si sono presentati per sporgere denuncia.

A finire nel mirino della gang, che si presume composta almeno due malviventi, è stato un condominio privato dove vivono una decina di famiglie e che sorge in una zona particolarmente isolata. I ladri hanno agito in piena notte piombando in due case, situate a pochi metri di distanza l’una dall’altra. Stando a ciò che è emerso, la banda è riuscita a guadagnare l’accesso negli appartamenti grazie alle finestre lasciate aperte dai proprietari per fronteggiare l’afa. Mentre i proprietari erano a letto, i ladri hanno tentato di ripulire la casa. Pochi istanti, il tempo di portare via un televisore e un computer portatile.

La banda di malfattori, dopo essere andata all’assalto di una casa, ha provato a svaligiare un secondo appartamento. Ma alla fine, il raid si è concluso con un nulla di fatto. I proprietari si sono accorti di essere stati derubati al mattino, appena svegli. E subito si sono rivolti ai carabinieri a cui hanno sporto denuncia.

I ladri hanno lasciato poche tracce. Si confida in qualche filmato dell’impianto di videosorveglianza, magari anche di qualche utenza privata. I carabinieri hanno comunque ascoltato i proprietari degli appartamenti svaligiati che, però, non sono stati in grado di fornire indicazioni utili alla cattura dei malviventi.