Capri Watch fashion & Accessories

Torna la Sagra dell’Uva di Priora di Sorrento – programma –

sagra-uva-priora

La prima settimana di ottobre, in occasione dei festeggiamenti in onore della Beata Vergine del Rosario, Priora, il piccolo borgo della zona collinare di Sorrento, si trasforma in un miscuglio di profumi, odori e sapori che sanno di tradizione e di vendemmia.

Giunta alla 40sima edizione, anche quest’anno la Sagra dell’Uva di Priora (che gode del patrocinio del Comune di Sorrento) permetterà a chi lo desidera di fare un tuffo nel passato, per riscoprire gli antichi attrezzi utilizzati dai contadini per la vendemmia e le tecniche per trasformare l’uva in vino.

Gli abitanti del borgo sono già a lavoro per rievocare il fascino ed il mistero di un rituale antico che vedeva l’uva pigiata con i piedi ed il profumo del mosto mescolarsi con quello delle erbe aromatiche utilizzate per preparare le botti di legno ad accogliere il succo d’uva.

Nei tre giorni di sabato 5, domenica 6 lunedì 7 ottobre il borgo di Priora si trasforma per accogliere i visitatori che desiderano riscoprire un passato ricco di storia e profumi. Chi vuole provare l’esperienza di pigiare l’uva con i piedi o semplicemente ascoltare della buona musica gustando un panino ed i prodotti tipici locali può fare un salto a Priora.

Nelle tre serate non mancherà il divertimento. Sabato spazio all’esibizione della scuola di danza “Patty Schisa” con Wonderland ed a seguire si ride con il cabaret di Paolo Caiazzo. Domenica protagonista la musica di Imma Balduccelli e Luigi Belati. Lunedì, infine, dopo le risate assicurate dalla comicità di Nando Varriale, toccherà agli Allerija chiudere con il loro concerto la Sagra dell’Uva di Priora.

Per evitare di ingolfare il borgo con le auto, gli organizzatori, durante i tre giorni della kermesse, mettono a disposizione un servizio di bus-navette gratuito con partenza da piazza Lauro, nel centro di Sorrento, dalle ore 19 alle ore 23.