Capri Watch, fashion accessories

Terna investe 506 milioni in Campania, opere anche in costiera sorrentina e Capri

elettrodotto

Nei prossimi 5 anni Terna investirà in Campania 506 milioni di euro per lo sviluppo e l’ammodernamento della rete elettrica. Il piano complessivo degli interventi fanno sapere dall’azienda, produrrà benefìci sia economici che ambientali. Una volta completate le opere, infatti, cittadini e imprese potranno risparmiare 330 milioni all’anno. Positive anche le ricadute occupazionali dal momento che gli interventi coinvolgeranno oltre 100 imprese, tra cui colossi internazionali dell’energia come Prysmian (con stabilimento ad Arco Felice), Getra, Salvati e Abb, oltre a ditte locali minori, nonché 60 tra professionisti e servizi e circa 500 lavoratori. Sul piano ambientale è prevista la demolizione di oltre 40 km di elettrodotti attualmente esistenti e la liberazione di circa 43mila metri quadrati di territorio, pari a 6 campi da calcio.

cavo-sottomarino-corrente-capri

Tra le principali opere in programma nel quinquennio figurano l’impianto di interconnessione a 150 kV Sorrento-Vico Equense-Agerola.-Lettere, che migliorerà la rete di trasmissione e di alimentazione dell’area servita attualmente da una rete elettrica risalente agli anni ’60 con ricadute positive su tutto il tessuto produttivo turistico dell’area ed il nuovo collegamento a 150 kV tra Capri e Sorrento con un secondo cavo sottomarino dopo quello realizzato tra Torre Annunziata e l’isola.