Tentano “Cavallo di ritorno”, arrestati due minorenni

carabiniere-tirapugni

CASTELLAMMARE DI STABIA. I carabinieri hanno tratto in arresto per tentata estorsione, resistenza e violenza a pubblico ufficiale un 14enne e per lo stesso reato, oltre che per possesso di oggetti atti ad offendere, un 17enne, entrambi di Castellammare e già noti alle forze dell’ordine.
Durante un servizio di pattuglia del centro cittadino, i militari dell’Arma hanno sorpreso i due giovani mentre stavano per ricevere 600 euro in contanti da un 27enne di Torre Annunziata per la restituzione di uno scooter “Honda SH” che gli era stato rubato poco prima nei pressi della villa comunale.

Alla vista dei carabinieri i due hanno tentato di darsi alla fuga, ma sono stati comunque bloccati dopo un breve inseguimento culminato con una violenta colluttazione.

Sottoposti a perquisizione il 17enne è stato trovato in possesso di un “tirapugni” che portava nella tasca del giubbotto. Un brigadiere, inoltre, è stato medicato dai sanitari del locale ospedale per lesioni guaribili in 10 giorni. Nel frattempo sono in corso indagini per ritrovare lo scooter rubato. Inoltre i militari dell’Arma stanno verificando l’eventuale coinvolgimento dei due ragazzi in recenti episodi di violenza che si sono verificati nei pressi della villa comunale.
Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati accompagnati nel centro di prima accoglienza per minori dei Colli Aminei di Napoli.