A Sorrento si riuniscono i Rotary Club di tre Regioni

giancarlo-spezie

SORRENTO. La città del Tasso si prepara ad accogliere i 400 delegati che parteciperanno alla XXXVII assemblea del distretto 2100 del Rotary Club. La tre giorni si aprirà domani e vedrà la partecipazione dei rappresentanti dei club di Campania e Calabria e del territorio di Lauria in Basilicata. A scegliere Sorrento come sede della convention è stato Giancarlo Spezie, neopresidente dei rotariani campani, calabresi e lucani.

“Fin dalla nascita del Club, avvenuta nel 1992, questa città è stata vicina alle iniziative sostenute dal Rotary – spiega l’oceanografo -. Mi è parso doveroso che la nostra associazione potesse ancora una volta incontrare Sorrento per delineare una serie di iniziative sociali destinate a un territorio che, nonostante sia il fiore all’occhiello del turismo internazionale, manifesta problemi che vanno affrontati in sinergia con le istituzioni pubbliche e private”.

Classe 1943, professore di Oceanografia fisica all’Università Parthenope di Napoli, autore di oltre 120 pubblicazioni su temi come mare e clima, Giancarlo Spezie guiderà il distretto 2100 per l’anno rotariano 2014-2015. La cerimonia di insediamento di Spezie si terrà sabato, mentre venerdì sarà la volta dell’avvicendamento tra Gaetano Spasiano e Baldo Liguoro alla guida del Rotary Club di Sorrento. Liguoro era già stato alla guida dei rotariani della costiera nell’anno 2012-2013. Sarà l’occasione per ripercorrere le iniziative portate a termine dal Rotary Club in penisola sorrentina: il restauro dell’abside della basilica di Sant’Antonino e della statua del patrono in piazza Tasso, il recupero della porta di Marina Grande e degli affreschi che impreziosiscono le rampe di Marina Piccola. Senza dimenticare il tradizionale concerto di inizio anno con ospiti del calibro di Nicola Piovani. Per celebrare questi interventi è stato pubblicato un numero speciale del periodico di informazione turistica “Surrentum”, che sarà distribuito ai delegati e agli ospiti che prenderanno parte all’assemblea. Tra questi l’assessore regionale Sergio Vetrella e l’ortopedico Umberto Aubry, che pochi mesi fa si è aggiudicato il premio internazionale “Servire al di sopra di ogni interesse” per il suo impegno umanitario a favore delle popolazioni dell’Africa occidentale.

Si tratta, insomma, di una convention di assoluto prestigio. Un motivo di soddisfazione per il sindaco Giuseppe Cuomo: “L’amministrazione comunale ha sempre risposto positivamente alle iniziative promosse dal Rotary Club della penisola sorrentina, impegnandosi affinché gli iter burocratici si concludessero rapidamente, e mettendo a disposizione risorse economiche per completare i lavori quando i costi si sono rivelati più alti di quelli preventivati – sottolinea il primo cittadino di Sorrento -. Questa collaborazione dimostra che le sinergie tra pubblico e privato producono risultati concreti e importanti per le nostre comunità”.