Segnaletica insufficiente nella ztl fantasma: Il Comune perde i ricorsi

Ztl-sorrento

SORRENTO. Il Comune sta continuando a perdere i giudizi avviati dai guidatori che si videro recapitare a casa, 4 anni fa, multe salate, perché beccati mentre circolavano in centro, lì dove era vietato transitare a ridosso dei varchi di Fuoro e via Tasso.

 

Il motivo è la segnaletica inadeguata, che secondo gli avvocati della difesa non era sufficiente a chiarire che si stava entrando in una zona a traffico limitato. Tesi confermata sia dal giudice di pace che dal Tribunale di Sorrento che, in primo e in secondo grado, hanno condannato il Comune a pagare le spese legali e a non incassare i soldi delle sanzioni, per tutti quei casi emersi prima che l’amministrazione decidesse di potenziare la cartellonistica di segnalazione.

La data “cardine” di questa vicenda è il 18 gennaio 2010: tutti le multe prese prima di quel giorno, per l’attraversamento dei varchi di Fuoro e via Tasso, non sono valide.

Un grave danno per casse comunali se si considera che ogni causa è costata all’ente 770 euro.

RIPRODUZIONE RISERVATA