Scuola Vittorio Veneto: “Quando i lavori per palestra e sottotetto?”

palestra-vittorio-veneto

SORRENTO. “L’intervento alla scuola Vittorio Veneto non può dirsi concluso: all’appello, mancano la palestra e lo spazio del sottotetto. E, in tal senso, si registrano nuovi ritardi: i lavori di manutenzione straordinaria della palestra dovevano concludersi entro giugno del 2016. In realtà, non sono ancora iniziati. A questo punto, chiediamo all’amministrazione comunale di Sorrento di conoscere i tempi di realizzazione e, magari, di sfruttare la pausa estiva delle lezioni per accelerare l’iter necessario e restituire al più presto ai bambini della scuola l’utilizzo della loro palestra”.

È il senso di una nuova iniziativa firmata dal Movimento “22 dicembre” di Sorrento, che – stavolta – intende accendere i riflettori dell’opinione pubblica sui (nuovi) ritardi che stanno portando alla mancata manutenzione della palestra della scuola Vittorio Veneto. “Dopo quasi sei anni di disagi, culminati con una cerimonia in grande stile e il pubblico riconoscimento del premier Matteo Renzi che la indicò come “esempio di buona scuola” – spiegano dal Movimento 22 dicembre -, i bambini e i docenti della scuola continuano a non poter godere di opere, la cui promessa di realizzazione (nel caso del sottotetto) fu addirittura, in parte, motivo per giustificare l’estenuante attesa procedurale, “addolcendola” con l’impegno di restituire alla città una scuola con nuovi e maggiori spazi. L’impegno può dirsi in parte disatteso: la palestra è ancora fuori uso. Come anche lo spazio del sottotetto”.

I ritardi relativi alla palestra si evincono dal documento dell’elenco annuale delle opere pubbliche del 2015 con il quale si prevedeva l’inizio dei lavori nell’arco temporale del quarto trimestre 2015 e la fine dei lavori nell’arco temporale del secondo trimestre 2016. I lavori, dunque, dovrebbero essere già terminati.

“La realtà un po’ diversa – concludono dal Movimento 22 dicembre -. Per potersi realmente meritare il titolo di “buona scuola” mancano, dunque, ancora diversi interventi. In tal senso, chiediamo al sindaco di conoscere i tempi sia per la realizzazione dei lavori alla palestra, che di quelli per l’ultimazione dei nuovi spazi promessi con il recupero del sottotetto”.