Sabato il tradizionale concerto di Natale del Coro di Santa Monica di Sorrento

Chiesa-Annunziata-Sorrento

SORRENTO. Il Natale introduce al concetto di dono, amore gratuito: Dio si è fatto uomo. Come il mistero dell’incarnazione ci aiuta a comprendere la dimensione del dono nell’amore tra uomo e donna. Amore: donare e donarsi: “Dio ha tanto amato il mondo da dare il suo figlio unigenito”. Il Natale è la festa del grande dono di Dio all’uomo: Dio ha fatto il primo passo, ha donato per primo, nonostante l’uomo fosse peccatore. Fare il primo passo senza esserne richiesti è il segno di un amore vero.

Se l’amore nasce in qualsiasi giorno dell’anno, il Natale è un momento in più in cui le emozioni possono amplificarsi, se due cuori battono all’unisono nel festeggiarlo. Quando i miei coristi mi chiedono che cosa io pensi del Natale, rispondo sempre che mi piace. E che lo amo, ed è esso un vero miracolo, ma ribadisco che l’unico miracolo che conosco è il potere dell’amore che, grazie alla musica ed al Coro, riesce sempre a farmi credere di nuovo nella magia del Natale.

Tutti noi sogniamo un amore perfetto. Quell’amore che lotti per noi, che resti nella buona e nella cattiva sorte. Immaginiamo la nostra metà ideale. Qualcuno che ci metta al primo posto. Qualcuno di cui fidarci. Qualcuno che sia al nostro fianco nei giorni più bui. La ragazza che sappia ascoltare. Il ragazzo che sappia aprirsi, ma nel gruppo corale troviamo questo ed altro.

Ci imponiamo liste, criteri, aspettative. Ci ripetiamo di aspettare e di non accontentarci, ma Natale è di più, Natale è una bella favola, l’antico racconto che tocca ogni cuore, col bue e l’asinello e nel gelo la giovane mamma e il bambino Gesù e poi la stella cometa, quel filo di seta sottile nel cielo, un canto dolcissimo, un velo di fiocchi leggeri che cadono giù, però Natale è di più: è una promessa di bene. Natale è un seme sotto la neve, che cresce, una carezza leggera anche per chi non lo sa.

Natale è di più: è una promessa di bene, per chi non ha un giorno nuovo migliore, così sarà per tutti quelli che sanno donare e parlano ancora d’amore, Natale è un giorno di festa tra amici e parenti e auguri speciali, è l’albero allegro che splende, si accende e si spegne, con sotto i regali e poi, felici guardare quel gioco da tanto da tanto sognato, pensare a chi l’ha portato da molto lontano dal polo più sù.

Il Coro di Santa Monica invita ad aspettare l’amore che porta il Natale con un momento di canti gioiosi sabato 22 dicembre alle ore 19 nella chiesa della Santissima Annunziata di Sorrento. Canti tradizionali, semplici, senza nessuna grande armonizzazione ad effetto corale da far stupire, ma solo per aprire il cuore tanto da preparare l’arrivo del Natale pieno d’amore. Verranno eseguiti tutti canti in Italiano da Fermarono i Cieli, Bianco Natale, Adeste Fideles, Quanno Nascette Ninno, In Notte placida, Stella Appar, Dio ci benedirà ed altri, per poi concludere con le voci dei più piccini con tre canti gioiosi della tradizione.