Rivuole il suo lavoro e fa causa al Comune di Piano di Sorrento

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

PIANO DI SORRENTO. Qualche mese fa entrò in esecuzione il provvedimento varato dalla giunta di Piano di Sorrento che disponeva la “rotazione” interna dei propri dipendenti, oltre 10. Oggi quella decisione sbarca in tribunale. Perché Antonino Aversa, trasferito al quinto settore municipale (ufficio tecnico), si scaglia contro la decisione dell’esecutivo guidato dal sindaco Giovanni Ruggiero, presentando un ricorso al giudice del lavoro di Torre Annunziata.

Il dipendente del Comune rivuole il suo ufficio e le sue mansioni ed in più chiede anche il risarcimento dei danni patrimoniali e le spese di giudizio. Il tutto alla vigilia del processo sui presunti “assenteisti” in cui il dipendente risulta imputato assieme ad altre 7 persone.

La giunta di Piano nel frattempo è corsa ai ripari, votando l’approvazione di un’apposita delibera con cui l’esecutivo ha conferito l’incarico di rappresentanza legale a un esperto avvocato di diritto del lavoro: si tratta di Aldo Starace, già candidato sindaco di Vico Equense, ex consigliere comunale di minoranza e consulente per l’amministrazione municipale di Sorrento sul caso boxlandia.