Capri Watch fashion & Accessories

Ristori alle aziende del turismo, arriva il chiarimento

piazza-tasso-turismo

“La diffusione di una bozza del Decreto sostegno risalente al Governo Conte II ha innescato inutili polemiche e riproposto un metodo di comunicazione politica da cui ci dissociamo. Fonti di Governo hanno già smentito l’ipotesi che l’idoneità agli indennizzi venga valutata in base ai risultati del primo bimestre: un provvedimento che di fatto reintrodurrebbe dalla finestra i codici Ateco usciti dalla porta, perché escluderebbe dagli indennizzi un gran numero di attività stagionali.

Come Lega proponiamo un criterio di idoneità basato sul fatturato annuale, e ci stiamo adoperando per estendere gli indennizzi ad aziende che fatturino oltre 5 milioni di euro. Oltre a queste discontinuità nel merito, chiediamo che tutti si adoperino per una discontinuità nel metodo: il lecito diritto di critica e di proposta venga esercitato nelle sedi opportune, quelle parlamentari, e sui documenti definitivi. Tutto il resto è solo polemica strumentale che nuoce al Paese addossando agli operatori economici una esorbitante e ingiusta pressione psicologica”. Lo dicono in una nota i parlamentari del Dipartimento economia della Lega.

A tale proposito anche il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, ha chiarito che il riferimento al calcolo dei ristori relativi ai due mesi sono “interpretazioni fuorvianti e prive di fondamento”.