Capri Watch, fashion accessories

Rami nei cavi elettrici, rischi per la pubblica incolumità

alberi-cavi-elettrici

SORRENTO. Alberi a rischio crollo e rami cresciuti nei cavi elettrici. E’ quanto rilevato dall’agronomo comunale non corso di un sopralluogo in via Zatri. Il tecnico ha riscontrato che “diversi esemplari arborei, ormai completamente disseccati e diveltisi dal terreno, premono sui cavi aerei della pubblica linea elettrica, mentre le ramificazioni di altre piante si sono sviluppate intorni a tali cavi su più tratti della strada comunale”. Lo stesso agronomo ha anche verificato che ci sono “altre ramificazioni che aggettano sulla strada ormai ad altezza d’uomo”.

Una situazione che rappresenta, “soprattutto per le piante completamente divelte dal terreno, un potenziale pericolo per la pubblica e privata incolumità in quanto potrebbero sia spezzarsi e rovinare sulla pubblica strada, sia danneggiare con il loro peso i cavi della linea elettrica su cui premono”.

In base a questi riscontri il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, ha ordinato ai proprietari del fondo di “provvedere ad horas alla verifica fitostatica relativamente alle alberature prossime al confine con la pubblica strada, e in esito alle risultanze di tale indagine procedere all’esecuzione dell’intervento di potatura necessario ad eliminare ogni pericolo per la pubblica e privata incolumità derivante dalle ramificazioni interferenti con i cavi aerei della pubblica rete elettrica o pericolosamente sporgenti sull’area dell’asse viario o, ancora, in condizione tali da non poterne escludere un facile schianto con conseguente pericolosa rovina sulla carreggiata stradale”.

Si dovrà anche trasmettere al Comune la nomina dell’agronomo incaricato della verifica controfirmata per accettazione ed il nominativo dell’impresa incaricata all’esecuzione dell’intervento di potatura, con relativo certificato unico di regolarità contributiva.

“Per la materiale esecuzione dei lavori – ordina ancora il primo cittadino di Sorrento -, gli interessati dovranno preventivamente contattare Enel Distribuzione Spa per concordare tempi e modalità esecutive per quanto attiene l’eliminazione della ramificazioni interferenti con i cavi della linea elettrica, e ciò allo scopo di poter provvedere in condizione di massima sicurezza”.

Una volta completato l’intervento, da portare a termine entro e non oltre 20 giorni dalla data di notifica del provvedimento, dovrà essere esibita agli uffici comunali l’attestazione di eliminazione di ogni pericolo per la pubblica e privata incolumità a firma dell’agronomo incaricato.