Capri Watch, fashion accessories

Raccolta plastica in mare, si esporta il modello costiera sorrentina

rete-per-salvare-mare

“Un quadro di plastica, i rifiuti e le plastiche in mare” è il titolo del convegno che si svolgerà domani a Roma, presso il Centro Congressi Roma Eventi in piazza della Pilotta. L’Area marina protetta di Punta Campanella è stata invitata per parlare del caso Campania, dove è attualmente in corso un progetto, unico in Italia, che vede insieme le aree marine protette della Regione e i pescatori. Il direttore del Parco marino Punta Campanella e Regno Nettuno a Ischia, Antonino Miccio, parlerà di Remare, il progetto sperimentale che ha messo insieme oltre 500 pescherecci, da Pozzuoli al Cilento, passando per Ischia e le costiere, formando una enorme rete che pesca rifiuti dal mare. Il progetto è partito ad agosto e si concluderà a fine ottobre.

Al convengno di domani parteciperà Roberto Morassut, sottosegretario al ministero dell’Ambiente, il comandante Mario Valente del Ram (Reparto ambientale marino della Guardia Costiera), Alessandro Bratti, direttore generale Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale), altri rappresentanti dell’Ispra e responsabili delle Arpa di varie regioni. Al centro del dibattito, la situazione inerente la direttiva Marine Strategy, le campagne di sensibilizzazione Plastic Free e il monitoraggio dei rifiuti spiaggiati. La segretaria generale del ministero dell’Ambiente, Silvana Riccio, concluderà i lavori.