Capri Watch - Fashion Accessories

Questa mattina a Sorrento Festa della Bandiera Blu con il ministro Costa

bandiera-blu-2019-sorrento-ministro-costa

SORRENTO. Questa mattina, a Marina Grande, si è svolta la Festa della Bandiera Blu, per celebrare il riconoscimento assegnato a Sorrento per il secondo anno consecutivo. All’iniziativa hanno preso parte il ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Sergio Costa, il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, l’assessore all’Ambiente, Rachele Palomba, il presidente della Gori, Michele Di Natale, il direttore di Penisolaverde, Luigi Cuomo, il direttore dell’Area marina protetta di Punta Campanella, Antonino Miccio e numerose autorità civili e militari.

Dopo un incontro presso i Bagni Sant’Anna la cerimonia dell’alzabandiera in piazzale Marina Grande, eseguita, contemporaneamente, in tutti i lidi balneari situati lungo il litorale di Sorrento.

Istituita nel 1987, la Bandiera Blu è un premio internazionale che viene assegnato ogni anno in 49 Paesi dalla ong danese Fee – Foundation for Environmental Education, alle località turistiche balneari che rispettano criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio. Obiettivo principale di questo programma è di indirizzare la politica di gestione locale di numerose località rivierasche, verso un processo di sostenibilità ambientale.

“Quest’anno, la Festa della Bandiera Blu anticipa l’entrata in vigore dell’ordinanza “plastic free” che, a partire dal primo agosto, vieta sull’intero territorio comunale l’utilizzo e la vendita di oggetti in plastica monouso, dai bicchieri ai piatti, dai contenitori alle shopper – spiega il sindaco Giuseppe Cuomo -. Saranno ammessi solo materiali biodegradabili e compostabili. Una iniziativa che segue, in ordine di tempo, l’adesione delle strutture turistiche e ricettive di Sorrento al programma Green Key, un eco-label volontario, riconosciuto dall’Unwto, l’Organizzazione Mondiale del Turismo delle Nazioni Unite”.

“Tanto è stato fatto ma ancora tanto resta da fare- aggiunge il presidente del Consiglio comunale di Sorrento, Luigi Di Prisco -. Questa mattina durante la cerimonia il ricordo è balzato a quando ero bambino e allo stato della Marina di allora ed ancora a 4 anni fa, quando iniziammo a svolgere delle attività ambientali su tutto il territorio ma su Marina Grande in particolare. Oggi in compagnia del ministro Costa, dei corpi militari e di tanti amici amministratori comunali un altro passo importante è stato compiuto per la tutela della nostra terra”.