Primo maggio: Treni della Circum vandalizzati e bloccati nelle stazioni

SORRENTO. Treni vandalizzati e bloccati per ore nelle stazioni. Migliaia di persone stipate come sardine nei convogli.

 

Ieri è stata un’autentica odissea per chi ha deciso di spostarsi utilizzando la Circumvesuviana.

Il caos maggiore ha riguardato la linea Napoli-Sorrento, letteralmente presa d’assalto da migliaia di viaggiatori che intendevano trascorrere la festività del primo maggio in penisola sorrentina. Tra di loro, però, molti teppisti che hanno semidistrutto alcune delle carrozze impedendo il regolare svolgimento del servizio.

Problemi iniziati già al mattino quando la Circum ha previsto solo 41 treni in esercizio. La maggior parte delle corse è partita in ritardo e 9 convogli, già a metà mattinata, erano bloccati nella stazione di Torre Annunziata perché vandalizzati. Orde di teppisti hanno rimosso il cosiddetto “bordo sensibile”, ossia la guaina di gomma che consente la chiusura delle porte.

In due treni, inoltre, i passeggeri sono rimasti per ore a bordo, rifiutandosi di scendere, il che ha reso impossibile la liberazione dei binari.

Ciò ha portato alla sospensione del servizio sulla tratta Torre Annunziata-Sorrento, con le forze dell’ordine costrette ad intervenire a più riprese per riportare la calma tra i viaggiatori.

RIPRODUZIONE RISERVATA