Pioggia di medaglie sui giovani nuotatori della costiera

vita-dellamura-daniele-cannavacciuolo-1

Le giovani promesse del nuoto della costiera sorrentina si mettono in mostra alla quarantanovesima edizione dei campionati nazionali giovanili Uisp in corso a Rccione con 4.500 atleti e 158 società in gara. Sette le medaglie d’oro portate a casa e non manca un pizzico di amarezza per aver visto sfumare un’altra vittoria già conquistata in acqua, ma annullata dalla giuria per una falsa partenza dai blocchi.

vita-dellamura

Vita Dell’Amura con gli allenatori Emilio Testa e Silvio Ciancone

Andiamo per ordine e cominciamo dalle belle notizie. La piccola campionessa Vita Dell’Amura di Vico Equense, classe 2009, si è imposta nei 50 metri “rana” ed anche nelle due staffette 4×50 “mista” e “stile libero”. Vita si era aggiudicata anche i 50 “stile libero”, ma, come detto, è stata squalificata subito prima della cerimonia di premiazione. Ciò non toglie che per la giovane atleta della penisola la trasferta di Riccione sia stata una bellissima esperienza culminata con i quattro titoli portati a casa.

vita-dellamura-2

Altri 4 titoli sono stati conquistati da un altro piccolo nuotatore di Vico Equense, Daniele Cannavacciuolo, che sempre tra gli esordienti “C” classe 2008 ha vinto i 50 “stile libero”, i 50 “rana” (con record italiano della categoria) e le due staffette 4×50 “rana” e “stile libero”. Entrambi i giovani neo campioni gareggiano per l’Olimpia Angri alla fine piazzatasi quattordicesima nel medagliere assoluto.

Sia Vita Dell’Amura che Daniele Cannavacciuolo già lo scorso mese di marzo avevano conquistato altri allori tricolori nelle stesse categorie, con la differenza che la piccola Vita dovette accontentarsi del bronzo nei 50 “stile libero”.

Soddisfazioni anche per le famiglie che si fanno carico degli oneri e delle spese per portare i loro piccoli campioni agli allenamenti e per seguirli nelle gare in giro per l’Italia.