Il Parlamento approva il tappo antirabbocco: addio bottiglie anonime di olio d’oliva nei ristoranti

olio_d_oliva_3

La legge comunitaria 2013 bis, appena approvata dal Parlamento, introduce l’obbligo del tappo antirabbocco per i contenitori di olio extra vergine di oliva serviti in tutti i pubblici esercizi.

Sulle tavole di bar, ristoranti e trattorie l’olio extravergine di oliva potrà dunque essere servito solo in bottiglie dotate di tappo antiriempimento e dotate di etichetta, in modo da evitare allungamenti o riempiture con prodotti di qualità inferiore. Con grande piacere dei consumatori e forse, qualche malumore dei ristoratori, potremo dire dunque addio ai flaconi di vetro o plastica trasparenti, senza etichetta, contenenti un prodotto proveniente chissà da dove e fatto chissà in che modo.

La legge prevede anche sanzioni per chi non utilizzerà oliere con tappo antirabbocco che vanno da mille a 8mila euro.