Pali della segnaletica scaduti, al via la sostituzione

segnali

SORRENTO. La segnaletica si rifà il look. In tutto il territorio cittadino è in corso un’accurata operazione di restyling, coordinata dal comando della polizia municipale, relativa ai cartelli stradali. Non si tratta solo di un problema di immagine (molti segnali erano vecchi ed arrugginiti ed alcuni addirittura nemmeno più a norma), ma di un’esigenza per garantire la sicurezza della cittadinanza e degli ospiti.

“In pochi sanno che i pali di sostegno hanno una scadenza – spiega il comandante dei caschi bianchi di Sorrento, Antonio Marcia – che in genere si aggira tra gli 8 ed i 10 anni. Oltre questi termini non è più garantita la loro staticità e possono cedere, con tutti i conseguenti rischi per l’incolumità dei passanti”. Per questo motivo, quindi, l’amministrazione ha dato il via al completo rinnovamento della segnaletica verticale cittadina. Si tratta di circa 300 sostegni e quasi 500 cartelli.

Un lavoro che sfrutta anche le moderne tecnologie. Grazie ad un software installato sui computer presenti presso il comando dei vigili di Sorrento ogni impianto avrà una propria scheda tecnica con l’indicazione della data di installazione e della scadenza, del tipo di indicazione, del punto preciso in cui è posizionato, il tutto corredato da una foto. In qualsiasi momento gli operatori possono verificare lo stato di ogni singolo segnale. Inoltre è stato verificato anche che il sostegno si trovi alle corrette distanze. Il costo totale dell’intervento è pari a 100mila euro.