Operazione “Movida sicura”: Nuovo sabato notte di controlli a tappeto nei locali e lungo le strade dalla penisola

postodiblocco

SORRENTO. Undici pattuglie, 25 uomini ed un’unità cinofila antidroga, il cane Ciro, un pastore tedesco appartenente al nucleo Cinofili di Pontecagnano che ha permesso ai militari di verificare l’eventuale possesso di sostanze stupefacenti.

 

Sono le ingenti forze schierate dai carabinieri per il nuovo capitolo dell’operazione “Movida sicura”, attività tesa a prevenire episodi di violenza e la guida sotto l’effetto di alcol o stupefacenti.

La prima fase dei controlli attuati dai militari coordinati dal capitano Leonardo Colasuonno, ha riguardato gli accessi verso l’area costiera. Lungo la Statale 145, in località Bikini, al confine tra Castellammare e Vico Equense, nella tarda serata di ieri è stato allestito un maxi posto di blocco.

L’obiettivo era quello di verificare la presenza di persone sospette tra quanti raggiungevano la penisola sorrentina per trascorrere qualche ora nei locali della movida. Altri punti di controllo sono stati allestiti in piazza Cota, a Piano di Sorrento e nel territorio di Sant’Agnello.

Dopo questo screening preliminare i militari dell’Arma hanno passato al setaccio le aree dove ci sono i principali punti di ritrovo. In particolare è stata pattugliata la zona del centro cittadino di Sorrento: piazza Tasso, corso Italia e via Correale.

Alle prime luci dell’alba, infine, i carabinieri hanno allestito un nuovo imponente posto di blocco in piazza del Lauro, a Meta.

Al termine il bilancio dell’operazione è di 2 persone denunciate per guida in stato di ebbrezza. Si tratta di un 25enne di Meta che, con la propria Chevrolet Aveo, ha urtato l’impalcatura sistemata in piazza Sant’Antonino, a Sorrento, per eseguire lavori di ristrutturazione di un immobile. Dopo l’incidente il giovane è stato sottoposto a test con l’etilometro che ha evidenziato che era al volante in stato di ebbrezza. Così come era ubriaco anche un 20enne di Sant’Agnello fermato mentre era alla guida di uno scooter.

Altri due giovani, un 17enne ed un 20enne, entrambi di Sant’Agnello, sono stati segnalati alla prefettura come assuntori di stupefacenti in quanto trovati in possesso di modiche quantità di marijuana.

In totale sono state identificate 140 persone con 68 veicoli sottoposti a controlli. I militari hanno elevato contravvenzioni per violazioni del Codice della Strada pari a circa 4mila euro, mentre sono state ritirate la carta di circolazione di un veicolo e 5 patenti, 4 per guida in stato di ebbrezza ed una perché scaduta. Sequestrate anche due autovetture.