Offerte anomale, annullata la gara per gli scuolabus

scuolabus-sorrento

SORRENTO. Le offerte per svolgere il servizio sono al limite dell’anomalo. E’ questo il motivo che ha portato gli uffici comunali di Sorrento ad annullare con urgenza l’appalto triennale per gli scuolabus, prorogando, fino al prossimo 30 dicembre, l’intesa stipulata con la cooperativa Peter Pan.

Bloccata, quindi, la gara da oltre 140mila euro che prevedeva a favore della ditta aggiudicataria del servizio la possibilità di sbloccare 31 posti di lavoro tra autisti ed accompagnatori. Oltre a stabilire l’annullamento dell’appalto con una procedura in autotutela, come viene precisato nella determina del dirigente del settore, Antonino Giammarino, l’ufficio Pubblica istruzione del Comune ha già pubblicato il nuovo bando che, in sostanza, è pressoché invariato rispetto a quello che oggi fa aleggiare sospetti sulle offerte presentate in sede di gara.

Ad essere stato modificato è solo un particolare: il criterio di aggiudicazione del servizio. Vince chi presenta la proposta economicamente più vantaggiosa per il Comune rispetto a prima quando l’ente di piazza Sant’Antonino aveva previsto l’assegnazione dell’appalto all’azienda che avesse proposto il prezzo più basso.