Nuova indennità di disoccupazione, in penisola problemi per 10mila famiglie

inps

SORRENTO. I nodi verranno al pettine a partire dal prossimo mese di ottobre. Nel momento in cui i lavoratori stagionali del comparto turistico presenteranno le domande per ottenere le indennità di disoccupazione sarà comunicato loro che l’introduzione della Naspi (la Nuova assicurazione sociale per l’impiego) garantirà un assegno solo per la metà dei mesi in cui sono stati versati i contributi. In sostanza lavorando sei mesi si riceve il contributo dell’Inps solo per tre mesi.

In tutta la penisola questa situazione, stando ai dati in possesso del Centro per l’impiego di Sorrento, interessa circa 10mila lavoratori. Il 10 per cento della popolazione del comprensorio tra Massa Lubrense e Vico Equense, quindi, che operano nel settore del turismo, si vedranno costretti a fare i conti con i tagli previsti dal Jobs act.

La nuova normativa entrerà in vigore a partire dal primo maggio. Intanto è partito la petizione on line, sulla pagina Facebook “Lavoratori Stagionali” per chiedere una revisione della legge.