Capri Watch - Fashion Accessories

Naufraghi nel golfo salvati al largo di Capri – video –

motovedetta

Hanno tentato di salvare l’amico che però non ha avuto la forza di uscire dalla barca ed è stato trascinato a fondo. Loro due si sono attaccati a pezzi di legno e così hanno resistito per ore. Un miracolo per i due napoletani coinvolti nel naufragio della loro imbarcazione durante una battuta di pesca al largo di Capri. Danilo Piscopo, 28 anni, e Vincenzo Solano, 70 anni, stanno bene dopo una notte di paura. Sono ricoverati all’ospedale Capilupi dell’isola sotto osservazione ma le loro condizioni di salute non destano preoccupazioni. I due sono riusciti a raggiungere la Secca delle Vedove a nuoto dopo che la barca era affondata con il proprietario a bordo. Così sono stati ritrovati dagli uomini della capitaneria di porto di Capri, a circa 21 miglia al largo di Sorrento.

I tre erano usciti per una battuta di pesca dal porticciolo di Nisida, alla volta della “Secca delle Vedove” tra Ischia e Capri, ma non hanno fatto ritorno all’ora prevista. I familiari hano dato l’allarme e la Capitaneria di Porto dalla serata di ieri si sono messi alla ricerca dei tre diportisti napoletani dispersi in mare su una Again bianca e blu. Due di loro, Danilo Piscopo e Vincenzo Solano, come detto, sono stati trovati e soccorsi nel pomeriggio di oggi. Del terzo, Silvio Iodice, 90 anni, nessuna traccia: i due sopravvissuti hanno raccontato che la barca era affondata con l’uomo a bordo. Ma cause e dinamica sono ancora tutte da chiarire del tutto.

Nelle ricerche è stato coinvolto anche il 6° Reparto volo della Polizia di Stato di Napoli. Ed oggi pomeriggio, durante un volo coordinato dalla Capitaneria di Porto, al largo di Capri, venivano avvistati dai poliziotti del “poli 55” due dei tre naufraghi, aggrappati ad alcuni pezzi di plastica galleggianti. Immediatamente l´equipaggio si prodigava a lanciare loro dei salvagente e una zattera di salvataggio che permettevano di soccorrerli e trarli in salvo. L’equipaggio immediatamente coordinava le successive fasi dell´intervento richiedendo il soccorso di una motovedetta che, seguendo le indicazioni del poli, traeva in salvo i due pescatori.