Montecarlo – Angri: parte domani l’avventura di Gianni Angrisani

image

Gianni Angrisani è già partito da qualche giorno alla volta di Montecarlo, sede scelta per la partenza, da dove comincerà la sua incredibile pedalata che lo porterà domenica 29 giugno all’arrivo posizionato ad Angri nei pressi della sede della sua squadra amatoriale, la ProfBike di Liberato Cozzolino.
Negli anni scorsi Gianni Angrisani, approdato alla bici già da adulto, ha realizzaro già una prova su 500km e, proprio nell’estate 2013, una 600km da Angri a Paola, in Calabria, e ritorno. Quest’ultima impresa sportiva in meno di 24 ore.

A seguire l’atleta di Nocera Inferiore ha preparato con molta cura la prova, il cui chilometraggio è quasi il doppio di quella della passata estate, cominciando ad allenarsi sin dagli ultimi giorni del 2013. Concentrazione e preparazione sia fisica che alimentare curata nei minimi particolari fanno si che nel Team angrese ci sia grande ottimismo. Ad Angri è rimasto proprio il presidente della ProfBike, Liberato Cozzolino, che organizzerà l’arrivo e la festa che ne seguirà dopo aver curato personalmente la bici che Angrisani userà sulle strade di tutta la penisola. “Abbiamo modificato gran parte della bicicletta di Gianni – dice Cozzolino – sostituendo moltissimi componenti con materiali di altissima gamma per permettere al nostro atleta di affrontare al meglio la prova. Per l’occasione abbiamo realizzato anche una serie di completini con salopette e maglia scelte personalmente da Gianni, secondo le sue caratteristiche fisiche e le sue preferenze. Siamo sicuri che la distanza sia impegnativa, ma Gianni Angisani ha dimostrato ampiamente di potercela fare. In Italia atleti capaci di fare imprese sportive simili si contano sulle dita della mano e – conclude Cozzolino – penso che nel Sud ci sia solo Gianni”.

A seguire su tutto il percorso Angrisani il Team ProfBike che è partito giovedì sera con un furgone, carico di pezzi di ricambi, luci per la pedalata notturna e tutto il necessario per portare a termine il sogno del loro compagno di squadra. Al seguito della carovana dei 1000Km anche uno scooter che farà da apripista all’atleta. Il Team che accompagnerà Gianni Angrisani è composto da Catello Cascone, Carmine Risano, Nicola Zitarosa, Nicola Carratù, Vincenzo Manganaro; cinque suoi compagni di pedale, due in moto mentre in tre si alterneranno alla guida del furgone di appoggio. Per L’atleta nocerino solo un paio di soste per una doccia veloce ed il cambio di completino oltre a quelle fisiologiche, ovviamente inderogabili. Si punta a compiere l’intero percorso in un tempi il più vicino possibile alle 40 ore.

Tanti piccoli sponsor, oltre alla ProfBike, hanno creduto nell’impresa che Gianni si appresta a compiere, tanti gli appassionati che seguiranno la prova, in diretta sul sito www.ilgazzettinovesuviano.com, giornale che ha curato per Angrisani la comunicazione.
La partenza sabato 28 alle 6,00 da Montecarlo, poi una lunga, lunghissima pedalata sino ad Angri toccando le città di Albenga, Genova, Lucca, Livorno, Piombino e ancora Civitavecchia, Latina e Formia. Il Team e l’atleta hanno deciso di percorrere l’ultimo tratto evitando Napoli a causa del traffico, della scadente condizione viaria e per la scarsa illuminazione. Angrisani punterà su Caserta per raggiungere Palma Campania e giungere al trionfo ad Angri.