Microfono Aperto dell’8 maggio 2015

elezioni-meta-seggio

Nuovo appuntamento con la rubrica elettorale Microfono Aperto.

Apre il comitato elettorale di Giuseppe Cuomo

SORRENTO. Il candidato alla carica di sindaco, Giuseppe Cuomo, inaugurerà domani, sabato 9 maggio, alle ore 19, il comitato elettorale, in via San Francesco 15. Prenderanno parte all’evento, anche i candidati che sostengono Cuomo, riuniti nelle quattro liste Noi Per Sorrento, La Grande Sorrento, Il Ponte e Nuova Sorrento.

“Il comitato sarà aperto, tutti i giorni, per raccogliere idee e suggerimenti – spiega Cuomo -. Come ho sempre fatto, in questi 5 anni da sindaco, sono sempre disponibile per rispondere a domande, illustrare il nostro programma, confrontarmi con i miei concittadini e con i rappresentanti delle varie categorie produttive e del mondo dell’associazionismo”.
Intervista a Gennaro Cinque su gastronomia e territorio

VICO EQUENSE. Tradizione mediterranea, pieno rispetto delle materie prime, utilizzo di prodotti locali. Sono gli ingredienti dell’arte culinaria praticata in penisola sorrentina da chef pluripremiati e della nostra chiacchierata con Gennaro Cinque, ex sindaco di Vico Equense e candidato alla Regione Campania con Forza Italia.

La buona tavola è una risorsa preziosa per il turismo?
“Da sempre una delle voci più rilevanti dell’economia della penisola sorrentina. Alfonso Iaccarino, Giuseppe Aversa, Gennaro Esposito, Antonio Mellino, Danilo Di Vuolo, Vincenzo Guarino, Peppe Guida solo per citarne alcuni. Un territorio, quello della penisola, dove si concentrano molti ristoranti insigniti con le stelle Michelin, e tanti altri inseriti in rinomate guide, dall’Espresso a Slow Food al Gambero Rosso”.

Quindi turismo e gastronomia in questo territorio sono un connubio ideale?
“Pensi che questa Città ha avuto ben quattro chef che hanno ottenuto importanti riconoscimenti gastronomici, che fanno di Vico Equense il comune italiano con la massima concentrazione di eccellenze riconosciute della famosa e accreditata guida Michelin. Anche lo chef Antonino Cannavacciuolo, noto per la conduzione di “Cucine da incubo” è originario di Vico Equense, dove torna spesso. Abbiamo tutte le carte in regola, per diventare la capitale italiana degli chef stellati.”

È una proposta?
“Sì, questo sarebbe un riconoscimento per il lavoro svolto dai nostri cuochi, e rafforzerebbe l’economia della penisola sorrentina. Una capitale del gusto, con i nostri chef ambasciatori d’immagine, ma soprattutto, di cultura per il nostro territorio”.

A lei piace la buona tavola?
“Altroché. Ieri sera abbiamo mangiato un provolone del monaco favoloso. Mi creda, era davvero buono”.

La credo sulla parola ci mancherebbe!
“Vico Equense vanta eccellenti formaggi come il provolone del monaco e il fior di latte, ma anche carni suine, ortaggi, agrumi e olio d’oliva. Tutti prodotti che non temono confronti. Il fior di latte e il provolone del monaco sono i nostri prodotti protagonisti; il primo ideale nel periodo estivo accompagnato da pomodori e verdure; il secondo ideale stagionato perché meglio esprime aromi e sapori. Tutti questi prodotti, e altri ancora sono interpretati dai nostri cuochi in maniera tradizionale, ma sempre con qualche pizzico di originalità che non guasta. La trasformazione del latte è un’antica tradizione, tanto che a tutt’oggi sono presenti nella sola penisola oltre cinquanta caseifici. Quest’area, infatti, è ritenuta la culla dei formaggi a pasta filata.”

Prodotti tipici e territorio un legame da tutelare?
“I prodotti agroalimentari sono la memoria e la ricchezza del territorio. La qualità dei nostri cibi è garantita delle sigle europee Denominazione di origine protetta (Dop) e Indicazione geografica protetta (Igp) per gli alimenti e Denominazione di origine controllata (Doc) per i vini. Marchi che per i cibi prodotti all’interno di un’area protetta si arricchiscono delle conoscenze antiche e del legame inscindibile tra cibo e territorio. Molti dei nostri cibi tipici devono la loro alta qualità al luogo e alle pratiche di produzione, che, oltre a fornire alimenti sani, non intacca l’equilibrio della natura.”

Ha qualche idea?
“Un paniere di prodotti con un proprio marchio che li contraddistingua, nel pieno rispetto della dieta mediterranea. Un modo per fare sistema tra la penisola sorrentina e i monti lattari, e per promuovere il territorio, attraverso la qualità di tutti i prodotti che saranno inseriti nel paniere.”

Ho un’ultima domanda. E la pizza?
“Vico Equense è famosa nel mondo per la “pizza al metro”. Naturalmente sono tanti i pizzaioli che si fanno interpreti sul territorio della grande tradizione napoletana. Questo è il posto più bello del mondo. Si racconta che Ulisse per non farsi ammaliare dalla Circe si fece legare. Forse c’era anche un’altra ragione: sottrarsi alla straordinaria cucina di Vico Equense, altrimenti addio Itaca”.

Lello Staiano presenta la sua lista nella residenza Cerulli di Sant’Agata sui due Golfi

MASSA LUBRENSE. Dopo l’incontro con i cittadini di Massa centro, Lello Staiano presenta la sua squadra nella frazione di Sant’Agata. L’appuntamento è per domani, alle 20, nella residenza Cerulli, dove il candidato sindaco si presenterà ai residenti insieme ai 16 componenti della lista Insieme per Massa Lubrense.

Nel corso dell’incontro Lello Staiano illustrerà i brillanti risultati conseguiti negli ultimi anni dall’amministrazione comunale: opere pubbliche e interventi di manutenzione in ogni angolo del territorio, riduzione delle imposte, sviluppo della raccolta differenziata, assegnazione della Bandiera Blu, netto aumento delle presenze turistiche e rafforzamento dell’immagine di Massa Lubrense a livello nazionale e internazionale. E tanti sono ancora i progetti messi in campo da Lello Staiano per rendere la cittadina sempre più moderna, vivibile e accogliente.

Nella residenza Cerulli si presenteranno agli elettori anche i sedici componenti della lista Insieme per Massa Lubrense: una squadra forte e coesa, animata dall’unico intento di riavvicinare la gente alla buona politica fatta di lealtà, onestà, trasparenza e progetti concreti. In questa prospettiva, sono stati attivati il sito internet www.insiemepermassalubrense.it e la pagina Facebook attraverso i quali gli elettori possono rivolgere domande, manifestare esigenze e suggerire proposte a Lello Staiano e ai membri della sua squadra. In più, è possibile comunicare direttamente con il candidato sindaco attraverso il contatto Whatsapp 335 646 13 09.

“La nostra è la politica dei fatti e non quella delle chiacchiere, delle menzogne e delle calunnie – sottolinea Lello Staiano –. Vogliamo azzerare il distacco tra la gente e il mondo delle istituzioni, dimostrando che gli amministratori pubblici non sono alieni ma persone al servizio dei cittadini”.

Il Pd: “Sorteggiamo gli scrutatori”

SORRENTO. Lunedì si riunirà la commissione elettorale del Comune di Sorrento che designerà gli scrutatori per le elezioni amministrative e regionali del 31 maggio.

Tale commissione è stata al centro delle polemiche lo scorso anno e rappresenta l’ennesima figuraccia politica dell’amministrazione Cuomo che, violando i principi dell’etica e della democrazia, ha lasciato la minoranza consiliare senza esponenti, eleggendo una componente di maggioranza (Guglielmina Ciampa) poi dimessasi dalla commissione a seguito del polverone mediatico e politico che ne è derivato.

La legge prevede il semplice criterio della nomina degli scrutatori dall’albo comunale ma non indica in che modo debbano essere scelti prima di essere nominati. Anche quest’anno, come in quelli precedenti, il Partito Democratico di Sorrento chiede a gran forza che venga adottato il sorteggio quale metodo di scelta degli scrutatori, assicurando pari opportunità a tutti gli iscritti nell’albo, garantendo un diritto e non elargendo un favore.

Si tratta di un gesto di trasparenza e democrazia, soprattutto all’interno di una competizione elettorale basata sugli interessi personali e non su quelli collettivi, come invece dovrebbe essere.

Balduccelli: “Gravi i ritardi per il rilascio dei condoni edilizi”

MASSA LUBRENSE. “Un grave ritardo nel rilascio dei condoni edilizi a cui l’amministrazione comunale uscente non ha posto alcun rimedio”. Questa l’affermazione del candidato sindaco Lorenzo Balducelli durante il suo intervento all’affollata presentazione della lista Patto con la Città nella Sala delle Sirene del Palazzo Municipale.

“Negli ultimi cinque anni, con l’amministrazione uscente, rispetto al quinquennio precedente, sono stati rilasciati circa 120 condoni in meno. Proprio in un momento di crisi per il settore dell’edilizia, i ritardi accumulati sono inconcepibili. Arriviamo al paradosso – continua Balducelli – che ci sono pratiche perfettamente integrate che per la sola fase istruttoria sono in attesa da 11 mesi negli scaffali, senza arrivare in Commissione. Bisogna dare certezze ai cittadini in attesa da tanto tempo, – conclude il leader di Patto con la Città – certezze che non sono venute dall’amministrazione uscente e che noi contiamo di poter dare all’indomani della nostra affermazione elettorale”.