Microfono Aperto del 26 maggio 2015

Elezioni-comunali

Anche oggi, attraverso Microfono Aperto, diamo spazio alle voci dei candidati alle elezioni amministrative del 31 maggio prossimo.

Lello Staiano: “Il palazzetto dello sport di Monticchio? Un bluff”.

Le immagini del palazzetto dello sport, presentato dalla lista Patto con la città, sono identiche a quello della città francese di Tours (basta digitare su Google: Monconseil sports hall) realizzato dallo studio di architettura Explorations Architecture con sede a Parigi, Nantes e Bordeaux. É mai possibile ricorrere a questo modo di fare politica per cercare qualche voto? Anche volendo sorvolare sull’aspetto che le immagini del presunto progetto del Patto sono uguali a quelle del Palazzetto realizzato nella città francese (aspetto comunque discutibile perché i candidati del Patto avrebbero potuto comunicare che il loro progetto s’ispirava a quello francese), quello che più dispiace è la presa in giro verso i cittadini. Come si fa a promettere che un’opera di queste dimensioni può essere realizzata in 5 anni? Questo significa offendere l’intelligenza e la speranza soprattutto dei giovani massesi. Quest’opera è costata alla cittadina francese, nel 2011, oltre 5 milioni di euro: perché il Patto non ci spiega dove intende reperire risorse economiche così importanti? Ancora, il Patto promette di ultimare quest’opera in 5 anni: che assurdità! Nella cittadina francese ci sono voluti 6 anni solo per la realizzazione. Come pensano i candidati del Patto di riuscire a espropriare i terreni, ottenere tutte le autorizzazioni e a realizzare il palazzetto in soli 5 anni? Anche se non intervenissero ricorsi in ordine a tutti questi passaggi, sarebbe comunque impossibile. Figuriamoci, poi, se dovessero esserci proposti ricorsi legali. Si tratta di un’incredibile presa in giro! Per l’intelligenza dei cittadini e le speranze dei giovani massesi ci vuole più rispetto!

Il Comune di Massa Lubrense ha bisogno di amministratori onesti, competenti e responsabili che non speculano sui sogni della cittadinanza. Insieme per Massa Lubrense ha un progetto serio e realizzabile per il palazzetto dello sport a Massa Centro: il progetto è già pronto e non è uguale a nessun altro né in Italia né in Francia né altrove nel mondo. Insieme per Massa Lubrense si occupa quotidianamente dei problemi di tutti i cittadini con passione e dedizione. E soprattutto presta attenzione ai cittadini che hanno maggiori difficoltà. L’appuntamento di ieri sera a Monticchio è stato l’occasione per fare il punto sulle tante cose realizzate e sulle proposte per il futuro. Il gruppo di Insieme per Massa Lubrense propone per la frazione un programma concreto e fattibile: un piano carburanti per garantire alla frazione un nuovo distributore con autolavaggio, l’apertura di uno sportello bancario e di un piccolo ambulatorio medico, un campetto di calcetto per i bambini, il prolungamento della strada dei Pip per collegare Monticchio al campo sportivo, il restyling di via Severo Caputo che diventerà la strada dello shopping.

“Sono tanti i progetti in campo per Monticchio – ha concluso Lello Staiano -. Si tratta di iniziative che rispondono alle vere esigenze della popolazione e che tengono conto delle risorse finanziarie del Comune. La prima opera che inaugureremo sarà il parco giochi per i bambini, ma ci impegneremo anche per la messa in sicurezza della cappella di Metrano. E lo faremo in modo corretto, leale e trasparente come abbiamo sempre fatto negli ultimi anni”.

Carmelo Bentivegna: “Candidato nel ricordo di mio fratello Eugenio”

SORRENTO. A pochi giorni dalle elezioni comunali del 31 maggio 2015, Carmelo Bentivegna racconta i motivi che l’hanno spinto a candidarsi nella lista “Sorrento Libera” con Gianluigi De Martino sindaco: “Oltre alla volontà di mettere al servizio della cittadinanza il mio entusiasmo e la mia esperienza, soprattutto in campo medico, si tratta di un tributo a mio fratello”. Il compianto avvocato Eugenio Bentivegna, infatti, ha dedicato gran parte della sua vita a battersi nel sociale e avrebbe voluto affiancare l’amico fraterno Gianluigi De Martino nell’avventura politica. “Oggi che lui non può più realizzare il suo sogno, sento il dovere civico di fare la mia parte nella vita cittadina e ho accettato volentieri l’invito a scendere in campo”.
Carmelo Bentivegna, originario della Sicilia, laureato come medico chirurgo dentista, perfezionato in Danimarca e Svizzera, già consulente all’Università Federico II di Napoli, ha vissuto per 20 anni a Sorrento con la famiglia prima di stabilire il suo studio medico a Meta. “Il mio contributo nella lista “Sorrento Libera” consiste nel prendere a cuore problematiche che nel corso degli anni ho affrontato personalmente con i miei pazienti. Non prometto nulla di più di quanto credo di poter veramente realizzare”. E, infatti, gli obiettivi di Carmelo Bentivegna sono chiari e attingono a tutta l’esperienza maturata in ben 25 anni di attività professionale. “In una città come Sorrento è giusto calibrare ogni obiettivo politico sia sui residenti che sui turisti, motore di questo territorio. Prioritaria è la creazione di ambulatori di medicina generale, gestiti da medici ed infermieri in grado di fornire un servizio ai cittadini h24, come del resto già fanno tante grandi città italiane come Milano o Agrigento. Ed è importante garantire un centro ambulatoriale odontoiatrico anche nei giorni festivi e nelle ore notturne, oltre a mettere in calendario corsi di prevenzione costante rivolti a tutte le fasce d’età”.
Carmelo Bentivegna ha, inoltre, progetti di miglioramento anche per l’Ospedale di Sorrento: “Tante volte mi hanno raccontato l’enorme difficoltà dei turisti a farsi comprendere all’interno del centro ospedaliero. Tutto ciò non solo crea un disservizio ma non incentiva sicuramente il flusso di potenziali turisti. Per questo è essenziale avere in pianta stabile traduttori ed esperti all’Ospedale di Sorrento per creare facilmente una relazione tra medico e paziente, qualsiasi sia la nazionalità, attraverso la creazione di un centro di formazione di ultima generazione con un programma multilingue in forma di imprese no profit. Inoltre è fondamentale rendere il Pronto Soccorso più veloce e la permanenza, per quanto possibile, più piacevole, e in questo senso due sono le proposte fattibili: affiancare personale di supporto competente che possa coprire turni normalmente gestiti o dagli infermieri, sempre pochi rispetto alle esigenze, o dai familiari che a volte devono sacrificare tempo a lavoro e figli; e garantire assistenza domiciliare a chi non ha bisogno di ricovero”.
Un programma sostenuto da anni di esperienza, una grande motivazione personale e obiettivi concreti quindi. “Spero nella fiducia di tutti coloro che fino ad oggi si sono già affidati a me nel mio lavoro – conclude Carmelo Bentivegna – e di tutti coloro che vogliono per Sorrento servizi efficienti e d’avanguardia. Grazie fin da ora per il vostro supporto”.

Patto con la Città incontra i residenti di Termini

MASSA LUBRENSE. Questa sera, alle 20, Lorenzo Balducelli e la sua squadra della lista Patto con la Città ritorneranno a Termini nella piazza che sorge nei pressi del belvedere che affaccia su Capri.
“E’ la seconda volta che saremo a Termini in questa campagna elettorale – dichiara Lorenzo Balducelli – dopo la bella accoglienza ed il bagno di folla di aprile ritorniamo perché non abbiamo potuto che accettare le continue sollecitazioni dei cittadini che volevano ancora la nostra presenza nella importante piazza di Termini. Già nel precedente incontro di aprile – continua il candidato a sindaco di Massa Lubrense – abbiamo avvertito nella gente la grande voglia di cambiamento che sta attraversando la città. Vogliamo innanzitutto affermare che il cambiamento passa attraverso il modo di intendere l’amministrazione del paese, rendendo protagonisti i cittadini delle scelte che si vanno a compiere. Attraverso questo modo di fare politica – continua Balducelli – potremo effettivamente cambiare Massa Lubrense”.