Capri Watch fashion & Accessories

Le opere dei ragazzi del “Grandi” a Roma a Palazzo Venezia

liceo-grandi-sorrento

SORRENTO. Una ghiotta opportunità per il rilancio della tarsia sorrentina arriva grazie alla mostra “L’arte in cattedra. Il gioco: l’uomo è completamente uomo solo quando gioca”, in programma al Museo di Palazzo Venezia di Roma dal 15 dicembre al 15 gennaio 2017. Saranno esposte le opere realizzate dagli allievi del liceo artistico “Francesco Grandi” di Sorrento nell’ambito del concorso organizzato dalla Rete nazionale dei licei artistici italiani e dal ministero dell’Istruzione.

Delle 500 creazioni selezionate, 3 sono state realizzate dagli allievi del terzo anno della sezione Design del Legno dell’anno scolastico 2013-2014 nell’ambito del progetto “I Grandi del Grandi”, ispirato alle realizzazioni di Maurits Cornelis Escher.

Il progetto punta a favorire sinergie tra l’uso di materiali tradizionali e moderne tecnologie. Per il liceo artistico “Francesco Grandi” l’opportunità di sperimentare nuove tecniche di lavorazione nel settore dell’oggettistica rappresenta una importante occasione per un rilancio dell’offerta formativa. La crisi dell’intarsio, infatti, ha allontanato una fascia di potenziali studenti dall’indirizzo artistico. Negli ultimi anni è stata istituita anche una sezione musicale, ma il settore del legno riveste sempre una delle risorse peculiari dell’istituto per rinsaldare i vincoli con la tradizione locale.

Ecco che i tradizionali mosaici dei disegni utilizzati nella lavorazione del legno lasciano spazio a pesci, ranocchi, granchi, lucertole, farfalle, draghi e leoni. Sono quaranta, infatti, le specie, inventate da Escher, usate come tasselli, per ricoprire il piano e realizzare disegni periodici, secondo le regole delle trasformazioni geometriche, con rotazioni, riflessioni, traslazioni e simmetrie.

Gli allievi Jessica Amitrano, Maria Astarita, Olga Bartolomeo, Elide Caputo, Sara Chiacchio, Anna Ciampa, Serena De Gennaro, Anna De Lucia, Giorgia D’Esposito, Daniela Di Maio, Roberto Ercolano, Rosanna Gargiulo, Michele Manfuso e Giorgia Massa, sostenuti in questa iniziativa dal dirigente scolastico, Patrizia Fiorentino e guidati dai docenti Rosa Iaccarino per la progettazione, Enrico D’Errico e Salvatore Di Maio per il laboratorio, nell’ambito del progetto “I Grandi del Grandi”, hanno approfondito le idee di Escher.