Capri Watch fashion & Accessories

Le crociere Msc ripartono da Napoli, escursioni a Sorrento, Capri e Pompei

battesimo-msc-grandiosa

Da martedì della prossima settimana le navi di Msc Crociere torneranno nel porto di Napoli. Non solo una visita: lo scalo partenopeo sarà anche porto di imbarco per iniziare la crociera. Le navi di Msc Crociere mancano dal 4 novembre, ultima toccata è stata quella di Msc Bellissima.

Il primo arrivo è quello dell’ammiraglia, Msc Grandiosa, che sarà a Napoli martedì 18 agosto nel corso della prima crociera post chiusura, quella che parte da Genova domenica 16 agosto. Poi l’ammiraglia di Msc Crociere tornerà alla stazione marittima di piazza Municipio altre 10 volte, ogni martedì, per un totale di 11 toccate. Si tratta di una scelta importante per la città: Msc Crociere indica in almeno 40mila gli ospiti che visiteranno la città e i tesori della Campania durante queste toccate.

Tampone per tutti all’imbarco, personale di bordo addirittura sottoposto a tampone a casa e prima dell’imbarco. E poi distanziamenti, escursioni con mezzi sanificati da cima a fondo così come autisti e guide sottoposti a tampone. Insomma si naviga e “Msc Crociere – come ha sottolineato il presidente esecutivo, Pierfrancesco Vago – ha messo ancora volta la sicurezza degli ospiti e del personale al primo posto”.

Una consapevolezza, quella della sicurezza, percepita benissimo dai croceristi. “Basti pensare – ha detto Leonardo Massa, direttore Italia della compagnia – che nella sola giornata di sabato, primo giorno in cui era possibile prenotare, ben quattromila italiani hanno scelto di andare in crociera con noi. Misureremo nei prossimi giorni il trend complessivo ma posso già dire che chi comincia bene…”.

Msc Grandiosa effettuerà crociere di sette giorni nel Mediterraneo occidentale. Toccherà prevalentemente porti italiani, solo Malta è inserito nel programma come porto estero. Il Mediterraneo Orientale, invece, è stato assegnato a Msc Magnifica con partenze da Trieste e Bari verso la Grecia.

“Ringraziamo vivamente il Governo italiano con tutte le sue articolazioni, e inoltre il Corpo della Capitaneria di Porto, la Protezione Civile e la Sanità marittima, per il prezioso e decisivo supporto prestato sia nella fase di emergenza, accogliendo le nostre navi e i nostri equipaggi, sia in questa della ripartenza con la definizione dei nuovi protocolli e la riapertura dei porti.

Durante la pausa delle nostre crociere ci siamo concentrati sullo sviluppo di un protocollo operativo completo che si basasse sulle già severe misure di salute e sicurezza in vigore da tempo a bordo delle nostre navi. Abbiamo lavorato a stretto contatto con le autorità sanitarie nazionali, europee e con le altre autorità competenti dei paesi del Mediterraneo in cui faranno scalo Msc Grandiosa e Msc Magnifica, per sviluppare l’insieme delle procedure volte a proteggere la salute e la sicurezza di tutti i passeggeri a bordo delle nostre navi e a terra”.

Le bellezze italiane prima proposta di Msc Crociere per la ripartenza. Gianni Onorato, ceo di Msc Cruises: “Siamo orgogliosi di poter dare nuovamente il benvenuto ai nostri ospiti per un’esperienza di crociera completa a bordo di due delle nostre navi di ultima generazione. E siamo orgogliosi di poter ripartire proprio dall’Italia, il Paese delle nostre radici, nel quale siamo leader e che rappresenta il nostro principale mercato a livello globale”.

E in questo contesto Napoli e la Campania avranno un ruolo strategico importante. Un pacchetto di “escursioni protette” è stato previsto all’interno delle nuove procedure: ogni ospite, a Napoli, avrà la possibilità di scegliere tra 11 differenti proposte, in grado di accontentare qualsiasi esigenza: Alla scoperta di Sorrento; Giro panoramico di Napoli e visita del Parco Virgiliano; Pompei; Napoli centro storico; Giro sull’isola di Capri; Un giorno ad Amalfi; Sorrento e Pompei; Passeggiata a Napoli walking tour; Giro in barca a Capri, Ischia e Procida; Napoli tour in bicicletta; Napoli tour con la E-bike (bici a pedalata assistita).

di Antonino Pane da Il Mattino