La Passione di Cristo alla chiesa dell’Annunziata

Chiesa-Annunziata-Sorrento

SORRENTO. La passione e morte di Gesù Cristo è un fatto storico, sconvolgente e importante nella memoria della civiltà umana e nella vita di ogni cristiano. La meditazione della Passione impressiona profondamente quanti si sono accostati al racconto evangelico per conoscere la storia dell’amore crocifisso e per nutrire di vitali pensieri e sentimenti l’anima e il cuore.

Non c’è persona che non si sia inginocchiata dinanzi al prodigio sovrumano dell’Uomo-Dio pendente, piagato ed insanguinato, dal rozzo legno della croce. Per merito di Cristo Signore, la croce, è divenuta segno quanto mai potente ed efficace di salvezza.

In tempi in cui anche i cristiani si perdono, la meditazione del legno della Croce dovrebbe riuscire validissima a suscitare pensieri e sentimenti costruttivi di cristianesimo intensamente e integralmente vissuto. il legno della Croce è il simbolo cristiano più diffuso e riconosciuto in tutto il mondo.

Il coro Santa Monica, dell’omonima Arciconfraternita, nel giorno dedicato a Gesù che entra in Gerusalemme, vuole offrire una meditazione dal Titolo “Ecco il Legno” che attraverso canti, immagini e passi biblici, percorrerà la Passione del Cristo in preparazione alla settimana Santa. Saranno eseguiti Kyrie di Iaccarino, Panis Angelicus di P.E. Buondonno, Fiamma Viva d’amore, Ecco il legno, Ti seguirò, Attende Domine di Marco Frisina, Stabat Mater di Kodaly, Mio Dio mi abbandono a Te di Efrasin, Chi mi seguirà di Antonio Parisi, Mi rialzerai trascrizione Rosa Coluccio, inoltre sarà eseguito un inno all’addolorata dell’autore della penisola sorrentina De Gennaro.

Il coro Santa Monica diretto da Francesco Saverio Esposito con all’organo Rosa Coluccio si avvarrà della collaborazione come voce narrante di Enza Mastellone, immagini e video di Ilenia Gargiulo, tecnico audio video Giovanni Fiore, grafica Aldo Ercolano.

L’appuntamento è per domenica 20 marzo, alle ore 18, nella chiesa della Santissima Annunziata di Sorrento.