Capri Watch fashion & Accessories

La Folgore Massa vince con Martina e conserva il primato

letojanni-folgore-massa

È sempre difficile giocare ogni 3 giorni, ed ancor di più con le immagini della qualificazione alla Final Four di Coppa Italia ancora fresche e vivide nella memoria. Senza contare che dall’altra parte c’è una squadra solida come Martina, che nonostante gli 11 punti in classifica sa stare benissimo in campo, come dimostra il sonoro 3-0 rifilato a Marigliano nell’ultimo match disputato nel proprio impianto.

Vittoria conquistata in rimonta, con la forza mentale dei biancoverdi che cresce a vista d’occhio: 3 punti messi in cascina, e tutta la pressione scaricata su Casarano e Galatina per restare a contatto con la vetta.

Gli uomini di coach Nicola Esposito conquistano subito un buon margine (+5), mantengono un vantaggio apparentemente tranquillo fino alle battute finali (19-22), ma improvvisamente subiscono il ritorno di Martina. Il roster pugliese approfitta di qualche imprecisione costiera, allunga il parziale ai vantaggi portandolo addirittura a casa dopo aver annullato 3 set-point. (31-29).

La Folgore, ferita nell’orgoglio, inizia ad aumentare i giri del motore. Cresce la ricezione, ed il muro inizia a giocare un ruolo determinante, con un 5-1 che permette di volare e chiudere in scioltezza (11-25). Terzo set sulla falsariga del precedente: break pesantissimo sul turno al servizio di Deserio, ben 8 punti conquistati in zona centrale e Ferenciac autore di diversi mani fuori importanti (16-25). Quarto parziale dove Borghetti inizia a pungere (5 punti, 14 complessivi), Lugli carica, ed il primo tempo di Deserio (13 punti totali) chiude la contesa sul 22-25.

Marco Sartirani (17 punti, 7 muri) e Paul Ferenciac (17) i migliori stoccatori del match. In doppia cifra anche Borghetti (14), Deserio (13) e Lugli (11).

Coach Nicola Esposito parte con Aprea in diagonale con Lugli, Ferenciac e Borghetti in banda, Sartirani e Deserio centrali, Denza libero. Martina risponde con Epifani/Matheus, Schena/Vinci, D’Amico/Siena, Mancini libero.

PRIMO SET. Subito slash di Borghetti che poi sfonda il muro pugliese (1-2), Vinci attacca in mezzo alla rete, quindi prezioso block-out di Ferenciac per il 3-5. D’Amico sbaglia dai 9 metri, Ferenciac mette le mani in faccia a Matheus e poi mette giù un pallone ad altissima velocità dopo la strenua difesa dei padroni di casa su Lugli (4-8). Sartirani non fa sconti nei 3 metri, Lugli trova una parallela esterna, quindi slash di Sartirani sulla ricezione lunghissima di Vinci (7-12). L’inevitabile time-out scuote Martina, che rientra con 2 punti di fila di Matheus ed un fortunoso ace di Siena smorzato dal nastro (10-12). Aprea in cassaforte da Lugli, Deserio in primo tempo risponde a Schena (11-14), ma il solito Matheus ed un beffardo servizio vincente di Schena mantengono Martina nel parziale (13-14). Ferenciac fa la voce grossa su Epifani, Deserio sfonda nei 3 metri, poi ancora il martello in maglia numero 7 per piazzare il +4 (14-18). Lugli difeso in 2 occasioni, Sartirani è attento e mette finalmente giù il pallone (16-19). Martina si affida al muro per restare aggrappato al parziale. Matheus chiude su Lugli (18-19), la Folgore accelera quando Sartirani alza la saracinesca su Matheus (18-21), Lugli risponde a Schena (19-22), ma i padroni di casa con D’Amico ed un muro di Epifani su Borghetti tornano a -1 (21-22). Nicola Esposito chiama la sospensione, ma al rientro in campo Schena pareggia i conti (22-22). Semeraro fallisce al servizio, e l’attacco fuori misura di Matheus regala alla Folgore ben due set-point (22-24), annullati da un muro di D’Amico e poi da Vinci (24-24). Ace di Schena per la prima palla set Martina cancellata alla perfezione da Deserio con un primo tempo all’incrocio delle righe (25-25). Deserio sbarra la strada a Vinci (25-26), la Folgore non chiude e tocca a Ferenciac con un block-out riportare il setin parità (27-27). Sartirani vince il duello personale con Schena (27-28), Deserio lascia il campo a Miccio che va dai 9 metri, ma il punto è di Matheus (28-28). L’opposto pugliese affonda ma Epifani vanifica tutto sbagliando il servizio (29-29), ancora Matheus porta avanti Martina, ma questa volta Schena va segno per il 31-29.

SECONDO SET. Borghetti apre i tentacoli su Vinci (0-2), Martina impatta (2-2), ma il primo tempo griffato Deserio e l’attacco out di Siena riportano la Folgore avanti (2-5). Matheus accorcia, ma Lugli risponde immediatamente, ed il coach pugliese ferma tutto sul 3-7. Borghetti inventa una traiettoria diagonale impossibile (4-8), Ferenciac difende su Vinci con Lugli a togliere la polvere dall’incrocio delle righe, quindi Epifani e Matheus non si intendono e la Folgore sale 5-11. Ferenciac ringhia a muro (5-12), D’Amico e Vinci non trovano le misure del campo, quindi Sartirani vince il duello con Vinci ed è monster block (6-16). Denza vola sul servizio di Epifani, Lugli va in bagher da Ferenciac, che non perdona da zona 2 (7-17). Sartirani giganteggia su Siena, Ferenciac trova l’ace sulla riga di fondo, Pacucci attacca in mezzo alla rete, e Sartirani trova il 3° muro nel parziale (saranno 7 complessivamente) alzando la saracinesca su Matheus (8-21). Borghetti finalizza due strepitose difese di Ferenciac, Deserio replica a Matheus (10-24), e poi Ferenciac chiude con un attacco lungolinea (11-25)

TERZO SET. Martina prova a farsi sentire trascinata da Schena e D’Amico (3-1), ma quando Lugli si accomoda dai 9 metri sono dolori per la ricezione pugliese. Borghetti inventa un lob dolcissimo a scavalcare il muro e poi va di giustezza sulla riga (3-5), i padroni di casa pareggiano con Vinci, quindi Matheus risponde a Deserio per il 6-6. Aprea e compagni provano ad accelerare e Martina va fuori giri: il nastro non aiuta Matheus, Ferenciac trova un block-out impossibile in controtempo, Deserio fa ace ed ancora Ferenciac diventa un incubo per i propri avversari (6-11). Lugli la piazza da seconda linea (6-12), i biancoverdi calano permettendo a Martina di rientrare (9-12). Sartirani sovrasta tutti, Lugli preferisce la precisione (10-14), Borghetti è devastante mentre i padroni di casa incassano un cartellino rosso per proteste (13-17). D’Amico mura Lugli (15-17), Borghetti e Ferenciac fanno il bello ed il cattivo con coach Cavalera costretto a fermare tutto sul 15-19. Il punto di Vinci è soltanto un’illusione: prende posto Deserio ai 9 metri e la Folgore piazza un break pesantissimo che conduce dritto alla conquista del parziale. Matheus non passa e chiude Ferenciac, Vinci non trova il campo, Sartirani trova un primo tempo e poi si leva sontuoso su Vinci, quindi la bordata out di Matheus vale il 16-25.

QUARTO SET. Folgore a mille, decisa a chiudere subito la pratica. Sartirani regale nei 3 metri, Matheus attacca in rete e Ferenciac scarica un tracciante dai 9 metri che cade esattamente sulla riga di fondo. Lugli è letale in parallela, Schena non trova le misure del pallonetto (1-5), Borghetti aziona il goniometro e poi chiude tutte le traiettorie a Matheus che non passa (2-7). Schena sbaglia dai 9 metri, Vinci in lungolinea non trova il campo, mentre l’ace di Deserio su Vinci manda la Folgore sul +6 (4-10). Matheus ricuce (6-10), Ferenciac bombarda, quindi splendida combinazione aerea tra Aprea e Sartirani, con il primo tempo del centrale biancoverde puntualmente a segno (7-13). Schena non molla, tap-in di Borghetti a botta sicura, che poi si ripete finalizzando un lunghissimo scambio con una parallela micidiale (10-15). Ace di Lugli su Mancini, sassata devastante di Borghetti (11-18), Ferenciac piazza il mirino (14-19), ma i pugliesi ribattono colpo su colpo e in un attimo si rifanno sotto a -2 (17-19). Epifani regala dai 9 metri, Sartirani piazza il 17-21 con autorità, ma Semeraro e Matheus restano incollati con le unghie alla partita (19-21). Martina regala troppo al servizio, Lugli fa un buco sul parquet, Matheus sbaglia dai 9 metri ed è match point (21-24). Entrano Miccio e L. Esposito per Lugli e Aprea: serve il palleggiatore biancoverde ma viene ravvisata un’invasione a muro con Martina che si salva (22-24). Al secondo tentativo Deserio va a segno nei 3 metri, trovando il 13° punto personale per una vittoria preziosissima per mettere in cassaforte il primo posto.

PALLAVOLO MARTINA – SHEDIRPHARMA FOLGORE MASSA 1-3 (31-29, 11-25, 16-25, 22-25)

SHEDIRPHARMA FOLGORE MASSA: Aprea, Lugli 11, Ferenciac 17, Borghetti 14, Sartirani 17, Deserio 13, Denza (L). Cambi: Miccio, L. Esposito. N.e.: Della Mura, Grimaldi, Pontecorvo (L). All: N. Esposito.

Ace: 5. Battute Sbagliate: 7. Errori: 19. Muri: 14.