Capri Watch fashion & Accessories

Isola pedonale tutto l’anno sul corso Italia

segnaletica-corso-italia-3

SORRENTO. Ora è ufficiale: Sorrento avrà la sua isola pedonale 365 giorni all’anno. Il tratto di corso Italia compreso tra piazza Tasso e piazza Veniero è ufficialmente off-limits ai veicoli a motore a tempo indeterminato. Una bella notizia per i turisti e gli amanti dello shopping che avranno la strada tutta a loro disposizione ed anche per i commercianti che durante l’estate hanno visto i loro affari aumentare sensibilmente. Meno entusiasti i residenti delle altre zone di Sorrento, e in particolare di via degli Aranci, che dovranno continuare a sopportare l’intero peso del traffico cittadino.

L’amministrazione comunale del sindaco Giuseppe Cuomo, dopo annunci e ripensamenti ha deciso di chiudere definitivamente alle auto il corso Italia. A sancirlo è un’ordinanza emanata dal comandante della polizia municipale, il colonnello Antonio Marcia. Un solo rigo per chiarire che dal 29 ottobre “il dispositivo di regolamentazione della circolazione nel centro storico e su corso Italia lato ospedale è confermato e adottato in via definitiva”. Ciò significa che restano in vigore senza ulteriori scadenze tutte le disposizioni in merito alla mobilità adottate dopo il completamento dei lavori di restyling. Con l’eliminazione dell’asfalto e dei marciapiedi e il rifacimento della pavimentazione in basoli di pietra è diventato chiaro che non era più il caso di consentire il transito alle auto e ai mezzi pesanti.

Durante l’estate, ma soprattutto in concomitanza con la riapertura delle scuole, per evitare di far gravare tutto il peso del traffico esclusivamente su via degli Aranci si era ipotizzato di consentire il transito per alcune ore del giorno, di mattina, solo alle auto. Eventualità esclusa perché così com’è strutturato attualmente il corso Italia è impossibile consentire la sosta e questo avrebbe aumentato i problemi per la viabilità anziché ridurli. Tenendo conto di tali considerazioni, quindi, l’amministrazione comunale ha definitivamente stabilito di rendere il corso Italia un’area pedonale urbana.

L’unica eccezione è nella fascia oraria compresa tra le 7 e le 10:30 quando è consentito il transito solo a due categorie di veicoli: autocarri di massa complessiva a pieno carico inferiore a 3,5 tonnellate per le attività di carico e scarico merci che potranno transitare per stazionare negli appositi stalli; mezzi per la raccolta dei rifiuti e di pulizia della strada i quali, nei giorni festivi e dalla mezzanotte alle 7 e dalle ore 10:30 alle 24 dei giorni feriali, dovranno accedere da corso Italia lato Largo Parsano Vecchio. Previste anche deroghe per i carri funebri e le auto degli sposi che devono raggiungere la Cattedrale cittadina. In ogni caso è imposto il limite massimo di velocità di 20 chilometri orari.

L’adozione in via definitiva del dispositivo relativo al corso Italia comporta la conferma anche del resto del piano traffico attualmente in vigore. Pertanto il Parco Tasso continua ad essere a doppio senso (con obbligo di svolta a destra una volta raggiunta via degli Aranci). Allo stesso tempo il lato di corso Italia tra piazza Tasso e via Marziale rimane zona a traffico limitato con due finestre temporali in cui è consentito il transito a tutti i veicoli: dalle 7 alle 10:30 e dalle 14 alle 17. In queste ore si può anche sostare negli appositi stalli, ma solo per un massimo di 15 minuti ed esponendo il disco orario.