In piazza Lauro una macchina per giocattoli accanto alla statua di Dalì

Dal-giocattoli

SORRENTO. La segnalazione di questo “scempio dell’arte” ci è giunta, ancora una volta, tramite il social network Facebook.

 

Effettivamente a guardare questo scatto si resta davvero allibiti, se si pensa che la mostra del maestro spagnolo, Salvador Dalì, a Villa Fiorentino è senza dubbio l’evento culturale di maggior importanza in tutto il Sud Italia.

Le statue posizionate nel centro cittadino sono state un’attrattore formidabile per i turisti, infatti quest’anno la maggior parte degli scatti realizzati dai visitatori a Sorrento sono proprio al di sotto delle quattro monumentali sculture posizionale nel centro della città.

Plausi e complimenti per l’esposizione d’arte nella città del Tasso sono giunti da mezzo mondo, segno che Dalì ha dato a Sorrento un importante risvolto artistico/culturale che certamente ha colpito il pubblico.

Vedere che a pochi metri dalla statua “Omaggio a Tersicore” è stata posizionata una diavoleria elettronica è davvero “un pugno nell’occhio”. Complimenti a chi ha dato l’autorizzazione.

RIPRODUZIONE RISERVATA