Capri Watch, fashion accessories

In chiesa il Pos per le offerte con carta di credito e bancomat

pos-per-offerte-chiesa

“No, non mi aspettavo una reazione così critica da parte dei cittadini. Ma, forse, potevo immaginarlo: il primo a fare un’offerta con carta di credito è stato un turista straniero”. Monsignor Adriano Tessarollo, vescovo di Chioggia, non è nuovo ai confronti mediatici e quando si è diffusa la notizia dell’installazione, in tre chiese del centro, di apparecchi Pos per la raccolta delle offerte con carte di credito e bancomat, è intervenuto personalmente a spiegare, a fedeli e non, il senso di questa iniziativa, le prime del genere in Italia, mentre all’estero il sistema è più diffuso.

Ma come funziona? Sul menù a tendina del touchscreen luminoso compaiono le opzioni: offerta candela, offerta messa, offerta libera. Si tocca “offerta candela” e si aprono altre scelte: 1 euro, 2 euro, 3 euro, altro. Sfiorando “offerta messa” si passa ad una donazione standard di 10 euro. E con “offerta libera” si digita l’importo voluto. Impostata la cifra, serve la carta. Se è carta di credito con sistema wireless, si passa sopra al display, altrimenti si striscia a lato, come fanno le cassiere al supermarket. Se è bancomat, va infilata nell’alloggiamento sottostante e poi si digita il pin.

A quel punto l’offerta viene accreditata in remoto sul conto corrente della parrocchia. Una mail avverte monsignor Vincenzo Tosello della transazione avvenuta, in allegato la motivazione dell’offerta. Il parroco della cattedrale, della basilica di San Giacomo a Chioggia e della chiesa di San Martino a Sottomarina provvede in breve tempo ad accontentare le disposizioni benefiche del fedele.

Ma c’ di più. Chi non ha tempo di passare in chiesa può fare tutto da casa o dall’ufficio. Bastano uno smartphone e una connessione. Su un apposito sito si sceglie la chiesa e si fa l’offerta. Se più di una candela, di una messa o di una donazione, si mettono tutte nel carrello. Addirittura è possibile scegliere anche l’altare del santo o della Madonna a cui indirizzare l’offerta. Sempre online si può anche specificare l’intenzione della messa e la data in cui si desidera venga celebrata.

A quando l’approdo dei Pos anche nelle chiese di Sorrento e dintorni?