Il “Dottor sorriso” a Sorrento per presentare il suo libro

libro-dottor-sorriso

SORRENTO. Milanese con lontane origini serbe, 63 anni, Momcilo Jankovic è per tutti il “Dottor sorriso”. Da giovane laureato, nel 1977, è andato subito a lavorare alla Clinica De Marchi insieme a Giuseppe Masera, il padre della lotta alle leucemia infantili. Cinque anni più tardi decise di spostarsi all’ospedale San Gerardo di Monza per fondare quello che oggi è diventato un reparto d’eccellenza a livello mondiale. Nel 2008 è diventato responsabile del Day hospital di Ematologia pediatrica. Una vita spesa al fianco dei bambini nella lotta contro la leucemia.

Per quarantanni il dottor Jankovic ha curato i bambini leucemici nel reparto di Emato-oncologia pediatrica dell’ospedale San Gerardo di Monza, centro d’eccellenza nazionale. Ha fatto dell’ascolto e della terapia del dolore la sua missione, nella convinzione che se la medicina non può guarire tutti, ha il dovere di offrire una qualità di vita alta anche per chi è destinato a morire. La sua generosità ed empatia con ogni paziente lo hanno fatto amare e reso noto, tanto che i media lo hanno soprannominato il “Dottor sorriso”.

“Ne vale sempre la pena” (Baldini – Castoldi) è il libro attraverso il quale narra la sua storia e quella dei suoi “ragazzi”. Di chi gli ha insegnato che la nostra vita non è mai solo nostra, o come accettare il momento del commiato; di chi ha capito che nella resilienza al dolore produciamo tanta bellezza, come il mollusco fa con la madreperla; e di chi gli ha aperto gli occhi sul peccato più insidioso, l’abitudine alla vita.

Storie di desideri realizzati – quelli dei suoi pazienti a cui Jankovic fa incontrare le loro star preferite (da George Clooney a Jovanotti, da Vasco Rossi a Ligabue); storie di un miracolo più grande della guarigione, quel contagio dell’altruismo che abbraccia migliaia di persone. È questo calore umano il dono che vuole trasmettere il libro, quel calore che tutti riconosciamo, come la luce del sole negli occhi chiusi. È una forma di amore che ci spinge oltre noi stessi, e sa svelarci quanto la vita valga sempre la pena viverla.

E sabato prossimo, 28 luglio, il “Dottor sorriso” sarà a Sorrento per presentare il suo libro e, soprattutto, diffondere la sua esperienza. L’appuntamento è alle ore 19 al Chiostro di San Francesco per un incontro organizzato dall’associazione “Gioia di Vivere” che aiuta i bambini leucemici ed oncoematologici con il patrocinio del Comune.

Dopo i saluti del sindaco Giuseppe Cuomo, l’assessore alla Cultura Maria Teresa De Angelis introduce i relatori Rossella Di Leva, addetta alle pubbliche relazione dell’associazione “Gioia di Vivere” e Germana Aiello, psicologa, psicoterapeuta e psiconcologa. Gli interventi saranno moderati dal giornalista Antonino Pane.