Capri Watch fashion & Accessories

I consiglieri Di Prisco e Savarese: A Sorrento attenzione alla tutela dell’ambiente

pineta-le-tore

L’amministrazione appena insediatasi fissa gli interventi considerati fondamentali per il rilancio di Sorrento. In questo particolare momento, ovviamente, la massima attenzione è riservata all’emergenza sanitaria ed alla crisi economica conseguente al crollo del turismo. Ma si guarda anche oltre. Lo fanno i consiglieri Imma Savarese e Luigi Di Prisco che puntano molto sulla tutela dell’ambiente, in particolare sulla bonifica di rivi e valloni e sul recupero della pineta de Le Tore.

“Tutto quello che stiamo vivendo da molti mesi a questa parte ci ha fatto riflettere profondamente sulla visione umana e ci ha dato modo di effettuare delle riflessioni di quanto l’impatto dell’uomo e delle sue scelte economiche hanno influito sull’ecosistema – spiegano i due consiglieri comunali di Sorrento -. Pertanto, congiuntamente alla lotta all’emergenza sanitaria e all’aiuto di tutti coloro che versano in stato di necessità economica, è di essenziale importanza collocare le politiche legate all’ambiente nei primi posti della futura agenda cittadina.

Negli anni ci siamo fatti promotori di una serie di attività ambientali, dalla raccolta dell’olio esausto alle iniziative legate all’ecosistema marino (bonifica dei fondali, le pulizie degli arenili, ecc.) che hanno portato ad importanti risultati tra i quali il conseguimento della Bandiera Blu.

Rivolo1

Ma possiamo e dobbiamo fare di più, proprio per questo con l’assessore Valeria Paladino e con tutto il movimento ViviAmo Sorreto e alla consigliera comunale Elvira De Angelis stiamo programmando il lavoro futuro. Nei prossimi mesi e anni intendiamo porre particolare attenzione a due argomenti fondamentali: la bonifica e pulizia di rivi e valloni e la riqualificazione del nostro grande polmone verde, la pineta de Le Tore.

Proprio sulla pineta de Le Tore dovranno essere investite in modo accurato risorse ed attenzioni affinchè la zona quanto prima venga ripiantumata da essenze arboree compatibili con l’ecosistema locale. Andranno poi proposte iniziative adeguate e adottati degli standard qualitativi e di controllo affinchè il nostro grande polmone verde possa riacquisire la centralità che merita.

Su rivi e valloni il discorso va organizzato in maniera organica, interfacciandoci anche con realtà sovracomunali che hanno specifice competenze. È un argomento di vitale importanza perchè la prima pulizia del mare avviene proprio e questo livello; infatti generalmente con le piogge i rifiuti contenuti in rivi e valloni vengono portanti a valle e poi a mare.

Oggi parlare di ambiente è molto attuale, ma sta a noi trasformare in concretezza ed azione politica le belle intenzioni e i desideri dei cittadini. Non a caso le tematiche ambientali sono state messo al centro del nostro programma amministrativo, condiviso con l’intera coalizione in sostegno del sindaco Massimo Coppola. Su queste tematiche – concludono Di Prisco e Savarese – come su tutte quelle legate agli interessi comuni con ci sottrarremo e lavoreremo incessantemente. In maniera trasparente e pulita, come il mare che sogniamo”