I commercianti pronti alla class-action contro la Gori

ascomPiano

PIANO DI SORRENTO. I commercianti si mobilitano per ottenere una riduzione dei costi per i controlli nei pozzetti d’ispezione degli scarichi fognari.

 

L’iniziativa è promossa dall’Ascom di Piano di Sorrento, presieduta da Antonino Iaccarino.

“Le verifiche da parte della Gori arrivano a costare anche 500 euro a pozzetto – è scritto in una lettera inviata agli associati -. Si tratta di cifre fino a 4 o 5 volte superiori ai tariffari dei laboratori di analisi della zona”.

Nelle scorse settimane si sono tenuti diversi incontri, anche con la mediazione del sindaco Giovanni Ruggiero, durante i quali, però, non è stato possibile riuscire ad individuare soluzioni condivise per arrivare ad una riduzione dei costi.

Ora i commercianti si organizzano per adire le vie legali, promuovendo una class-action nei confronti dell’azienda.

“Abbiamo deciso di consultare un avvocato, il quale si sta documentando per verificare la possibilità di ricorrere all’Autorità giudiziaria con un’azione collettiva – si legge ancora nella nota -. Chi è interessato ad aderire all’iniziativa può contattare la nostra associazione, poi, quando saremo pronti, organizzeremo una riunione con gli avvocati per passare alla fase operativa”.

RIPRODUZIONE RISERVATA