Gemellaggio tra Sorrento e San Pietroburgo

premio-gorky

SORRENTO. Sarà ratificato nei prossimi mesi, un patto di cooperazione tra la città di Sorrento ed il distretto centrale di San Pietroburgo, realtà legate da antichi e solidi rapporti culturali. L’annuncio è stato dato stamani nel corso della conferenza stampa di presentazione del Festival della Cultura e delle Arti Premio Gorky, la rassegna che dal 2008 si tiene a Capri, e che da quest’anno prevede una sezione ospitata a Sorrento.

“Il gemellaggio servirà per rafforzare ulteriormente il legame tra la nostra terra e i numerosissimi ospiti russi, artisti ed intellettuali, che nell’arco di due secoli hanno soggiornato a Sorrento – ha spiegato il vice sindaco, Raffaella Cancellieri -. Una fusione di culture e di saperi che la lasciato tracce indelebili. L’augurio è che da questa iniziativa possano svilupparsi ulteriori occasioni di scambio culturale e di relazioni anche in termini turistici”.

Un obiettivo condiviso da Svetlana Chernomyrdina, presidente dell’associazione culturale Premio Gorky, che ha ricordato il soggiorno dello scrittore russo a Sorrento, non prima di dare lettura di un messaggio inviato dal ministro della Cultura, Vladimir Medinsky, che ha auspicato la continuazione di un dialogo culturale tra Italia e Russia.

All’incontro, moderato da Antonino Fiorentino, responsabile dell’ufficio Relazioni internazionali del Comune di Sorrento, hanno preso parte anche Alla Lebedeva, direttrice del museo Gorky di di Nizhni Novgorod e Kirill Gavrilin, docente di Arte presso l’Accademia Stroganov di Mosca.

Il Festival della Cultura e delle Arti Premio Gorky proseguirà domani, 8 ottobre, alle ore 17.30, al museo Correale, con l’inaugurazione della mostra dal titolo “L’avanguardia russa: da Eisenstein a RodÄ enko”, che sarà aperta al pubblico fino al 16 ottobre prossimo. A seguire, nella sala degli specchi del museo, la proiezione del film muto “La madre”, prodotto nel 1926 con la regia di Vsevolod Pudovkin, tratto dall’omonimo romanzo di Maksim Gor’kij, scritto a Capri, che sarà impreziosito dalle musiche di Vladimir Miller ed Eduard Sivkov.

Venerdì 9 ottobre, alle ore 10, al liceo artistico Francesco Grandi, il programma propone la presentazione di una Masterclass dedicata a Schedrin, a cura di Irina Miklushevskaja, dell’Accademia Stroganov di Mosca. Alle ore 11, la terrazza ed i giardini della Villa Gorchakov dell’hotel Parco dei Principi ospiterà un workshop all’aperto. La chiusura del festival è prevista alle ore 19, nel salone dell’Azienda di Soggiorno di Sorrento, con il concerto dei Giovani Solisti del Teatro Marinsky di San Pietroburgo, che vede la partecipazione di Elena Gorlo, Antonina Vesenina e Grigory Chernetsov.