Furti nelle abitazioni in penisola, identificato un 40enne

ladro

MASSA LUBRENSE. Nelle ultime settimane si registra un preoccupante aumento dei furti in appartamento nell’area della penisola sorrentina. La zona che sembra più bersagliata dai ladri è quella di Massa Lubrense. E’ qui, infatti, che si sono concentrati i colpi messi a segno più di recente. Si contano, in particolare, 4 effrazioni in abitazioni private.

Fino a pochi giorni fa, il valore totale della refurtiva ammontava a qualche migliaio di euro. L’ultimo raid, invece, ha fruttato un bottino alquanto consistente: gioielli ed oggetti d’oro per circa 7mila euro.

L’escalation di furti sta provocando allarme tra i cittadini. Anche per tranquillizzare la popolazione, quindi, è stato deciso di attuare un maggiore presidio del territorio da parte delle forze dell’ordine. Attività che vede impegnati in prima linea i carabinieri della compagnia di Sorrento. L’impegno dei militari del capitano Marco La Rovere ha già dato i suoi frutti.

L’altro giorno, infatti, gli uomini dell’Arma hanno denunciato un 40enne cittadino ucraino domiciliato a Massa Lubrense, per il reato di furto in abitazione. Stando agli elementi raccolti dagli investigatori l’uomo sarebbe il responsabile di almeno 2 dei 4 colpi messi a segno negli ultimi tempi, compreso quello che ha fruttato il bottino più consistente che, comunque, non è stato ritrovato e si pensa che sia stato già fatto sparire da qualche ricettatore.