Capri Watch, fashion accessories

Fitta la casa come garçonnière, nei guai 35enne della costiera

caserma-carabinieri-sorrento

SORRENTO. Per arrotondare le entrate ha pensato di affittare un appartamento di sua proprietà a coppie in cerca di un luogo appartato dove poter trascorrere qualche ora di intimità. Un servizio del quale avevano intenzione di approfittare anche due fidanzatini 17enni di Napoli, i quali, però, temendo di essere caduti nella trappola di un maniaco, hanno raccontato tutto ai genitori che hanno denunciato i fatti ai carabinieri.

Nel mirino delle forze dell’ordine è finito così un uomo di 35 anni, originario della penisola sorrentina, al quale la Procura della Repubblica di Napoli contesta il reato di adescamento di minori. Attraverso i social network l’uomo metteva a disposizione degli utenti del web l’appartamento di cui è proprietario in Campania.

Inserzione alla quale rispondevano per lo più coppie di giovani e di adulti, pronti a sborsare qualche decina di euro per garantirsi un posto dove trascorrere notti bollenti lontano da occhi indiscreti. Tra questi due fidanzatini di Napoli ai quali, stando a quanto ricostruito dagli investigatori, il 35enne sorrentino avrebbe rivolto la proposta per la locazione della casa dove poter rimanere un po’ soli.

La coppia di 17enni, però, temendo di essere stata presa di mira da un maniaco, ha raccontato la storia ai genitori che hanno poi sporto denuncia. Immediatamente sono scattate le indagini. Nei giorni scorsi i carabinieri di Napoli sono entrati nell’ufficio di un commercialista con il quale il 35enne collabora saltuariamente passando al setaccio i computer del professionista (che non è indagato), supponendo che il 35enne si fosse servito di quegli apparecchi.