Capri Watch - Fashion Accessories

Elezioni a Sorrento, in campo new entry e molti volti noti

comune-sorrento

SORRENTO. A poche settimane dalla formalizzazione delle candidature, si delinea il quadro degli schieramenti in vista delle elezioni amministrative di primavera a Sorrento. Una corsa che vede ai nastri di partenza nomi già noti del quadro politico locale e qualche volto nuovo. È il caso, ad esempio, di Francesco Gargiulo (foto in basso), leader del movimento civico Conta anche tu, che annuncia l’intenzione di formare una lista che sarà lui stesso a guidare.

francesco-gargiulo“Dopo una riunione con i tanti amici che da anni combattono privilegi e malaffare, sono stato invitato dalla totalità dei presenti a capeggiare una lista civica alle prossime elezioni comunali, ho accettato questo impegno nella certezza che per smantellare un sistema bisogna agire dall’interno e questo è il nostro scopo – spiega Gargiulo -. Noi non faremo proclami certamente chiederemo trasparenza e partecipazione, non saremo quelli che fanno solo denunzie come molti politici vanno da tempo blaterando. Noi saremo in grado di fare anche tante proposte volte al bene del cittadino qualunque che da troppo tempo è inascoltato da coloro che esercitano il potere, noi chiederemo la collaborazione di tutti i sorrentini che vogliono bene alla loro città, promuovendo incontri o aspettando semplici segnalazioni. Ringrazio gli amici che mi hanno dato questo onore di partecipare alle prossime elezioni in qualità di capolista. Voglio solo ricordare che Sorrento è di tutti e a tutti deve ritornare”.

Gargiulo, dovrebbe essere il candidato sindaco del movimento Riprendiamoci la Città che vede la confluenza dei gruppi nati su Facebook: Sorrento bene comune e Le vergogne di Sorrento e la pagina social Reporter Sorrento.

Anche l’avvocato Corrado Fattorusso, già assessore delle giunte guidate da Marco Fiorentino, è impegnato nel formare una propria lista. Con lui un altro volto noto della politica di Sorrento, l’ex componente dell’esecutivo Mario Mormone. Per ora non è chiaro se intendono correre in autonomia oppure, come appare più probabile, si schiereranno al fianco di uno dei nomi che già circolano. “Crediamo – spiega Mormone – che si debba partire prima dal programma, lavorare su cosa ci unisce, di cosa ha bisogno Sorrento, quali prospettive di sviluppo, piuttosto che sui nomi”.

Sui nomi lavora, invece, il sindaco uscente Giuseppe Cuomo, che non ha mai nascosto la volontà di incidere in maniera determinante nella scelta di un candidato espressione dell’attuale maggioranza per la corsa alla fascia tricolore mentre lui sarà impegnato per le elezioni regionali con la Lega di Matteo Salvini. Decisione che dovrebbe arrivare entro una decina di giorni. Della squadra farà quasi di certo parte Mario Gargiulo con la sua lista civica “Sorrentocisto”, alla quale dovrebbe aderire anche l’ex assessore Raffaele Apreda. Gargiulo si è riavvicinato a Cuomo dopo i dissidi che portarono al suo allontanamento dalla Giunta in occasione delle elezioni politiche del 2018 quando manifestò simpatie per il Pd. Vicino alle scelte di Cuomo rimane anche l’attuale consigliere del gruppo “Il Ponte”, Mariano Pontecorvo, come il vice sindaco Maria Teresa De Angelis. Una coalizione che dovrebbe schierare come candidato sindaco l’attuale amministratore delegato della Fondazione Sorrento, Gaetano Milano (foto a sinistra).

Alla finestra rimane l’attuale presidente del Consiglio comunale, Luigi Di Prisco, in attesa di un chiarimento nella maggioranza. Sugli altri fronti, conferma la sua candidatura a sindaco l’ex assessore Massimo Coppola, uscito dalla maggioranza con le proprie dimissioni, che prepara la sua corsa sostenuto da tre liste: “Sorrento adesso”, “Nuova Sorrento” ed un’altra in fase di definizione. Presto, inoltre, potrebbe annunciare il suo ritorno in pista l’ex sindaco Marco Fiorentino. Il prossimo 21 gennaio, infatti, è in programma l’udienza della Corte di Appello di Napoli (che poi dovrebbe sentenziare) in merito al ricorso presentato dall’ex primo cittadino per ottenere la dichiarazione di illegittimità dei provvedimenti con i quali è stato dichiarato decaduto dalla carica di consigliere comunale per effetto della sua insolvenza dichiarata dall’assemblea di Sorrento rispetto ad un credito di oltre 100mila euro vantato dallo stesso Comune quale quota parte di quanto fino ad ora versato ai familiari di Claudia Fattorusso e Teresa Reale in seguito alla tragedia del primo maggio 2007 di piazza Sant’Antonino.

C’è poi il Pd e quello che al momento appare come il nome su cui i democratici punterebbero, l’avvocato e consigliere di opposizione Ivan Gargiulo. Non si esclude che su quest’ultimo possa confluire anche la lista del Movimento 5 Stelle alla quale lavora l’ex candidato sindaco Rosario Lotito.