A Vico il primo museo del cinema della penisola sorrentina

sofia-loren-marina-grande

VICO EQUENSE. Più di un secolo di cinema, raccontato in teche e bacheche non lontano dal celebre castello Giusso. Due sale dell’antico palazzo comunale a via Filangieri ospiteranno, infatti, il primo “Museo del Cinema del territorio e della penisola sorrentina”, con documenti, testimonianze fotografiche e reperti video di tutto ciò che è stato girato in quest’area negli ultimi cento anni.

Dai fotogrammi dei grandissimi Vittorio De Sica e Pasolini, passando per Sophia Loren e Marcello Mastroianni, fino alla più recente Susan Bier (che ha diretto nel 2012 “Love is all you need”, con numerose location sorrentine), il museo apre grazie ad un protocollo d’intesa tra i sindaci del territorio, da Castellammare di Stabia a Massa Lubrense.

Ad inaugurare i lavori per la sua istituzione definitiva, sarà un pilastro del cinema italiano, Giancarlo Giannini, affiancato da Anna Falchi (attesa il 5 giugno).

Il museo si presenta ai cittadini in occasione della quarta edizione del “Social World Film Festival” di Vico Equense, manifestazione dedicata al cinema sociale, in programma dal primo al nove giugno. La kermesse, la cui madrina sarà l’attrice Isabella Ragonese, trasformerà la città costiera in una piccola capitale del cinema internazionale, con tanto di red carpet, incontri con registi e aperitivi con star.

La selezione ufficiale dei film in rassegna, con giuria di qualità guidata dal critico Valerio Caprara, comprende 23 film internazionali, provenienti da quindici paesi diversi uniti dal tema de “L’amore che unisce”, rivolto a popoli e genti nel mondo. Alla parte canonica del festival si affiancheranno ulteriori sezioni, dedicate alle “Città del cortometraggio”, “La Notte del Cinema” e la Selezione Focus (quest’ultima dedicata ai film realizzati nel Mezzogiorno d’Italia. Le proiezioni si terranno ogni giorno tra le 9.30 e le 17 nella “Sala Troisi” del Teatro mio in via Filangieri.

Oltre che da una giuria critica e di qualità, le pellicole saranno votate anche da una componente popolare (creata in collaborazione con l’associazione Parthenope onlus) e una speciale “giuria giovani”, composta da ragazzi, quasi tutti studenti, tra i 23 e 35 anni. Ancora, a partire dalle 20.30, piazza Kennedy si trasformerà nell'”Arena Loren” per eventi serali (presentati dall’attrice Roberta Scardola) con proiezioni dei film di maggior successo della scorsa stagione e incontri con attori e registi. Si comincia con Luca Miniero (1 giugno, con “Un boss in salotto”), Gabriel Garko (2 giugno), Aurore Erguy (5 giugno, per “Sole a catinelle”), Francesco Arca (6 giugno, con “Allacciate le cinture”), Alessio Boni (7 giugno).

Mercoledì 4 sarà presentato in anteprima “All’improvviso un uomo”, film diretto da Claudio Insegno, con Biagio Izzo, Massimiliano Gallo e Gianni Ciardo. Sabato 7 infine, sarà consegnato uno speciale premio alla carriera a Massimo Dapporto.