Da mercoledì gli Incontri del Cinema di Sorrento, il programma

rupert-everett-5

SORRENTO. È dedicata al genere “drama” la quarantesima edizione degli Incontri Internazionali del Cinema di Sorrento che si terrà da mercoledì prossimo, 18 aprile e fino a domenica nella cittadina costiera. La manifestazione, promossa dal Comune di Sorrento, organizzata da Cineventi con la direzione artistica di Remigio Truocchio, con il sostegno della Regione Campania e in collaborazione con la Film Commission Regione Campania, proporrà un omaggio al Regno Unito e un ricco programma di proiezioni e appuntamenti tra cinema e televisione.

Attesi a Sorrento numerosi ospiti tra cui Rupert Everett, Hanif Kureishi, Edoardo De Angelis, Daisy Goodwin, Matilda De Angelis, Donatella Finocchiaro, Luca Lionello, Berardo Carboni, Ferzan Ozpetek, Gianni Amelio, Claudio Bisio, Rocco Hunt, Maurizio Nichetti, Ivan Silvestrini, Charlotte Vega, Ben Hecking, Saul Dibb, Simon Hunter che animeranno la cinque giorni di Sorrento con proiezioni, anteprime, incontri con autori e protagonisti del cinema e della televisione, masterclass, mostre, focus.

OMAGGIO AL REGNO UNITO E “INCONTRI UK” – Con l’omaggio al Regno Unito si riconferma il focus degli “Incontri” che accenderà anche quest’anno i riflettori sulla produzione audiovisiva di un Paese, con anteprime e incontri con ospiti internazionali.

Ospite d’onore della 40esima edizione degli “Incontri” sarà Rupert Everett, protagonista della giornata di sabato 21 aprile con una proiezione speciale del suo film The Happy Prince – L’ultimo ritratto di Oscar Wilde, nelle sale con Vision Distribution dal 12 aprile. Rupert Everett, nella duplice veste di regista e protagonista, porta sul grande schermo gli ultimi giorni di vita di un autore da lui molto amato, Oscar Wilde. THE HAPPY PRINCE – L’ultimo ritratto di Oscar Wilde è un inedito ritratto del lato più intimo di un genio che visse e morì per amore.

Accanto al celebre regista e attore britannico, saranno molti altri gli ospiti della sezione Incontri UK, per offrire al pubblico una panoramica sulla cinematografia inglese contemporanea. Ben Hecking porterà a Sorrento il suo film d’esordio, Provenance (giovedì 19 aprile), accompagnato da Charlotte Vega, giovane attrice spagnola che veste i panni della protagonista in questa storia di tensione, passione, amore. Saul Dibb, regista dell’adattamento cinematografico del romanzo di Irène Némirovsky Suite francese e di La Duchessa, porterà il suo Journey’s End, adattamento dell’omonimo romanzo di R. C. Sherriff su un gruppo di soldati britannici durante la Prima Guerra Mondiale, interpretato da Sam Claflin, Asa Butterfield e Paul Bettany (venerdì 20 aprile). Infine Edie di Simon Hunter è la storia di una anziana signora che, in seguito alla perdita del marito, decide di intraprendere una scalata nelle Highlands scozzesi, per provare a superare una vita di amarezza e risentimento (domenica 22 aprile).

Tra i protagonisti degli Incontri anche Daisy Goodwin, creatrice della serie tv Victoria andata in onda su laF (canale 139 Sky) e tratta dal suo omonimo romanzo. Daisy Goodwin è scrittrice, produttrice e sceneggiatrice televisiva. Tradotti in Italia da Sonzogno, ha pubblicato tre romanzi storici, L’ereditiera americana (2013), L’amante inglese di Sissi (2014) e Victoria, dedicato alla Regina d’Inghilterra (2017). A Sorrento saranno proiettati due episodi della seconda stagione andata in onda su laF, inoltre Daisy Goodwin sarà protagonista di un incontro con il pubblico (sabato 21 aprile) dal titolo Storie regali: “Victoria” dal romanzo alla serie, moderato dalla scrittrice e giornalista Costanza Rizzacasa d’Orsogna con l’introduzione di Riccardo Chiattelli, direttore contenuti e comunicazione laF.

FILM D’APERTURA E “INCONTRI 40” – Film di apertura della 40esima edizione degli Incontri Internazionali del Cinema di Sorrento sarà Youtopia di Berardo Carboni, in sala dal 25 aprile per Koch Media, con Matilda De Angelis, Donatella Finocchiaro, Alessandro Haber e Luca Lionello.

Il film, inserito all’interno della sezione “Incontri 40” che ospita i drama internazionali, sarà presentato a Sorrento in anteprima nazionale alla presenza del regista Berardo Carboni, delle protagoniste femminili Matilda De Angelis, nel ruolo di una giovane ragazza costretta dalle circostanze a mettere all’asta la propria verginità, e Donatella Finocchiaro, che interpreta la madre e di Luca Lionello, Don Fulvio nel film. Youtopia è un film che vede la contrapposizione tra il cinismo del mondo reale e le opportunità del mondo virtuale. È il racconto di tre vite destinate ad incrociarsi in maniera indissolubile: un farmacista insoddisfatto alla costante ricerca di emozioni e di possesso, una madre che desidera una vita migliore e una figlia che cerca di sfuggire ad una realtà che non le permette di avere quello che desidera, rifugiandosi nel web.

All’interno della sezione “Incontri 40”, anche l’anteprima di Molly’s Game (mercoledì 18 aprile), debutto alla regia di Aaron Sorkin con un cast stellare tra cui Jessica Chastain, Idris Elba nella sale italiane dal 19 aprile per 01 Distribution. Molly’s Game è la trasposizione cinematografica della vera storia di Molly Bloom, atleta di fama mondiale diventata in seguito organizzatrice di un giro di poker clandestino milionario frequentato dai nomi più ricchi e potenti di Hollywood.

FOCUS E INCONTRI – Non mancano in programma i focus e i momenti di approfondimento, durante i quali si parlerà del genere drama, tema della manifestazione, che sarà declinato in tutte le sue sfaccettature. Due saranno i panel realizzati in collaborazione con Cattleya, dedicati principalmente alla serialità televisiva: Non è la fiction – Trasformazione del drama dal cinema alla serialità (giovedì 19 aprile ore 18.30) e THE SOFA LABYRINTH – A “Sala e salotto” story (venerdì 20 aprile ore 12).

Tra le numerose attività in programma a Sorrento, è previsto l’evento “Ciak Incontra”, tre appuntamenti a cura del mensile di cinema CIAK durante i quali verrà affrontata la tematica del drama al centro di questa edizione.
Gianni Amelio sarà il protagonista del primo incontro (venerdì 20 aprile, ore 18) dal titolo A cuore aperto – Padri e figli, cinema e identità nell’ultimo romanzo di Gianni Amelio, insieme alla giornalista Alessandra De Luca, che condurrà anche l’incontro con Ferzan Ozpetek, Fate, misteri e magnifiche presenze. Il piacere del racconto nel cinema di Ferzan Ozpetek (domenica 22 aprile, ore 18).

Il terzo appuntamento con “Ciak Incontra” sarà The World Belove, un dialogo tra lo scrittore Hanif Kureishi e il regista Edoardo De Angelis con Alessandra De Luca e Piera Detassis, in programma domenica 22 aprile alle ore 12. L’incontro verterà sul tema delle periferie urbane, argomento che sia lo scrittore che il regista campano hanno sempre sapientemente affrontato nei loro lavori.

Hanif Kureishi è uno degli autori più interessanti della modernità. I suoi romanzi, in cui sono affrontati temi quali l’emarginazione delle minoranze e le complesse relazioni che si intrecciano nelle nuove società multietniche, gettano uno sguardo lieve e ironico eppure estremamente analitico sulle contraddizioni e sulle complesse dinamiche della contemporaneità. Il lavoro di Kureishi incontra anche il cinema: nel 1984 firma la sceneggiatura di My Beautiful Laundrette di Stephen Frears, Intimacy, il suo terzo romanzo, viene portato sul grande schermo da Patrice Chéreau che vince l’Orso d’oro al Festival di Berlino, infine Venus scritto da Kureishi vale a Peter O’Toole un Golden Globe e una nomination agli Oscar.

Edoardo De Angelis è uno dei registi più apprezzati della sua generazione. Dopo gli studi al Centro Sperimentale di Cinematografia torna nella sua terra d’origine, la Campania, che riesce a raccontare molto bene nei suoi film dallo sguardo inedito e visionario. Nel 2011 realizza il suo film d’esordio, Mozzarella Stories, seguito nel 2014 da Perez. e nel 2016 da Indivisibili, film che ottiene un grandissimo successo conquistando 6 David di Donatello e 5 Nastri d’Argento. Attualmente è sul set del suo nuovo film, Il vizio della speranza, interpretato da Pina Turco, Massimiliano Rossi, Marina Confalone, Cristina Donadio e Marcello Romolo.

EVENTO SPECIALE – Gli Incontri Internazionali del Cinema ospiteranno inoltre l’anteprima del film Arrivano i prof commedia diretta da Ivan Silvestrini distribuita da 01 Distribution che arriverà nelle sale italiane il 1 maggio. Ad accompagnare l’anteprima nazionale del film, saranno a Sorrento il regista Ivan Silvestrini e i protagonisti Claudio Bisio, Rocco Hunt, Maurizio Nichetti, Irene Vetere, Francesco Procopio, Pietro Ragusa, Christian Ginepro, Alessio Sakara e Shalana Santana per una serata (venerdì 20 aprile, ore 19.30) che si discosta dal focus di questa edizione, ma che sarà speciale per il pubblico di Sorrento.

MOSTRA FOTOGRAFICA – Durante i giorni della manifestazione, Sorrento ospiterà presso il Cinema Tasso la mostra fotografica Napoli tra finzione e realtà – Retroscena de I Bastardi di Pizzofalcone: una serie di immagini realizzate da Anna Camerlingo che raccontano il set ma anche la città di Napoli. La mostra fotografica è curata dalla Film Commission Regione Campania, in collaborazione con Rai Fiction e Clemart.

WOMEN IN FILM – Un omaggio alle donne e alla lotta per l’emancipazione femminile, con la retrospettiva “Women in Film” realizzata in collaborazione con il British Council, con le proiezioni di Suffragette di Sarah Gavron, Lady Macbeth di William Oldroyd, We Want Sex di Nigel Cole, Amy di Asif Kapadia e Queens of Sirya di Yasmin Fedda. All’interno del programma della retrospettiva, anche la proiezione dei primi due episodi della seconda stagione di Victoria, l’acclamata serie firmata dalla scrittrice Daisy Goodwin, in esclusiva pay in Italia per laF, che racconta la vita e le passioni della Regina Victoria d’Inghilterra.

Il focus sul genere e sul tema emergono anche dal nuovo visual della manifestazione, firmato per il terzo anno da StudioEsse, che, in continuità con lo stile dello scorso anno, sottolinea la nuova veste con cui si presenta la manifestazione e la sua vocazione internazionale; sono stati inseriti elementi iconici fortemente rappresentativi del Paese omaggiato – il Regno Unito, e di un film drama – Arancia Meccanica, tra i più famosi del regista inglese Stanley Kubrick, declinati con i colori della bandiera (blu, bianco e rosso).