Da domani la funicolare di Capri va in ferie

funicolare-capri

Con l’ultima corsa di oggi, lunedì 9 Gennaio alle ore 21:30, il trenino rosso che congiunge il centro di Capri a Marina Grande inizia la sua meritata vacanza dopo un’intensa stagione turistica durante la quale migliaia di passeggeri ogni giorno hanno usufruito del caratteristico mezzo di locomozione che, da oltre un secolo, in soli tre minuti consente di raggiungere la piazzetta dal porto e viceversa.

L’annuncio è stato dato dai vertici dell’azienda attraverso dei manifesti che sono stati affissi presso le stazioni della funicolare, in cui si annuncia anche che in concomitanza con la chiusura dell’impianto andrà in vigore il servizio sostitutivo a mezzo autobus.

Si chiude così una stagione ricca di novità, come gli interventi nel campo dell’abbattimento delle barriere architettoniche fortemente voluti da Anna La Rana, amministratore unico della Sippic Funicolare di Capri, che ha fatto installare montascale e ascensori di nuova generazione nella stazione superiore, e che continueranno proprio grazie alla pausa invernale che consentirà i lavori che porteranno verso la totale eliminazione delle barriere architettoniche.

Saranno inoltre messe in atto le normali operazioni di manutenzione ordinarie e straordinarie, propedeutiche ai controlli che avvengono ogni anno per il rilascio del nulla osta del ministero dei Trasporti per l’esercizio al pubblico. Tali operazioni di manutenzione riguardano il controllo e la verifica di tutti gli organi meccanici, elettrici ed elettronici, per garantire a tutti i cittadini e viaggiatori un servizio sicuro, affidabile e continuo.

E fra le novità di quest’anno anche l’allungamento dell’orario di servizio, con la funicolare che anche nei mesi di bassa stagione ha prolungato le sue corse sino alle 21:30. A chiusura dell’anno, il 28 dicembre scorso, i vertici dell’azienda ed il personale Sippic si sono scambiati gli auguri di buon anno alla presenza del parroco di Capri, don Carmine del Gaudio, che ha rivolto parole intrise di pace, serenità e speranza a tutti i presenti, operai, maestranze, dirigenti, collaboratori e rappresentanti di funicolare e Sippic. Appuntamento quindi alla prima decade di marzo quando i due vagoncini rossi riprenderanno le loro corse, in concomitanza con l’inizio della stagione estiva.