Capri Watch, fashion accessories

Cucina antispreco, progetto per 100 scuole partito dal “San Paolo” di Sorrento

riduzione-sprechi-san-paolo-sorrento

SORRENTO. È partito dall’istituto polispecialistico “San Paolo” di Sorrento il progetto didattico “Share a Meal – Il sapore che unisce”. Un itinerario che coinvolgerà gli studenti di cento istituti alberghieri di tutta Italia nell’arco del prossimo anno scolastico con l’obiettivo di educare futuri chef e futuri consumatori a ridurre lo spreco alimentare in casa e nel fuoricasa, che equivale a circa l’1 per cento del Pil.

L’iniziativa è promossa dall’azienda Knorr insieme alla divisione professionale di Unilever Food Solutions e Ballarini, con la partecipazione di Lisa Casali, volto nazionale della cucina antispreco. Il progetto educativo è focalizzato sul riciclo creativo delle verdure, l’ingrediente principale di scarto nel contesto domestico e nelle mense scolastiche.

Gli studenti del “San Paolo”, istituto pilota, si sono confrontati con lezioni teorico-pratiche tenute dagli chef di Knorr e Unilever Food Solutions e dagli esperti di Ballarini, con il supporto dei docenti dell’istituto. Poi hanno messo in pratica quanto appreso con una sfida alla Masterchef, in cui i giudici sono stati anche i bambini della scuola primaria di Sorrento. Il primo posto è andato alla 4B, con Natale Pane, Liliana De Concilio, Emanuele Vanacore, Antonino Perrusio e Roberto Guarracino, che hanno presentato la ricetta “linguine con vellutata di zucchine e pomodorini del Vesuvio”.