Che successo per “Made in sud” a Sorrento

Made-in sud-1

“Made in sud” conquista Sorrento. Una marea umana ha riempito questa sera ogni angolo dello Stadio “Italia” per abbracciare i 28 comici di “Made in sud” che si sono alternati sul palco allestito al centro del terreno di gioco. Gli stessi presentatori Gigi e Ross, appena entrati in scena, hanno voluto scattare una foto per immortalare le oltre 3500 persone accorse per la serata evento dell’estate sorrentina.

 

Risate e applausi hanno accompagnato i vari sketch proposti dagli artisti, ma una vera standing ovation è stata riservata per Pasquale Palma nei panni di “Vivo d’Angelo”, Alessandro Bolide “che ce ne fooot”, Mino Abbacuccio e il suo “titì”, Lello Musella e Gino Fastidio con il suo “cantante robotonico”.

Grande soddisfazione è stata espressa dell’Associazione Culturale, “Flying Events”, organizzatrice della manifestazione e dai rappresentanti del Comune di Sorrento, su tutti l’assessore agli Eventi, Mario Gargiulo entusiasta per il successo che ha ottenuto la serata: “Siamo contenti che la gente si sia divertita è che tutto abbia funzionato per il meglio. Eventi come questo portano lustro alla città”.

Tra il pubblico anche tantissime famiglie accorse dalla Puglia, dal Molise e dalla Calabria, che hanno approfittato della serata per trascorrere qualche giorno in penisola sorrentina. “Siamo venuti per seguire lo spettacolo – ci racconta una signora giunta da Bari con marito e figlia –. Adoriamo Made in sud e ci tenevamo tanto a visitare Sorrento, è davvero un posto fantastico”.

Anche la macchina organizzativa ha funzionato bene, considerando la tante difficoltà che si creano quando bisogna accogliere così tanta gente.

RIPRODUZIONE RISERVATA