Centinaia di turisti e pendolari fermi sotto il sole ad aspettare autobus di linea che non passano per uno sciopero

turistiinattesadiautobusdilinea1

SORRENTO. Ennesimo stop al servizio del trasporto pubblico locale. Per la giornata odierna l’Unione sindacale di base ha proclamato uno sciopero di 24 ore a livello regionale.

 

Ciò ha portato alla soppressione di numerose corse lungo le tratte della penisola sorrentina.

Chi ne ha pagato le spese maggiori sono stati i pendolari ed i turisti costretti ad interminabili, quanto inutili attese alle fermate, sotto il sole battente.

In piazza Tasso, ad esempio, nel pomeriggio si sono ritrovate centinaia di persone ad attendere un pullman che non sarebbe passato.

Qualcuno ha anche chiesto delucidazioni al comando della polizia municipale.

La telefonata è partita alle 17, con un utente del trasporto pubblico che chiedeva informazioni circa il mancato passaggio degli autobus. All’altro capo del filo una voce di donna, avverte che è in corso lo sciopero. Alla naturale richiesta: “Non avreste potuto avvertire l’utenza in attesa alle fermate?”, la risposta è stata netta: “Ma mica spetta a noi vigili avvertire degli scioperi”.

Questo è vero, però in una località turistica come Sorrento ci si aspetterebbe che la polizia locale tentasse quantomeno di rendersi disponibile a diffondere informazioni utili ai viaggiatori, anche quando si tratta di uno sciopero dei mezzi pubblici.

RIPRODUZIONE RISERVATA