Capri Watch - Fashion Accessories

Caso sospetto di Coronavirus su turista cinese a Napoli

ospedale-cotugno

Un turista cinese di 28 anni, originario della provincia di Hubei, quella dove ha avuto origine l’epidemia,, è ricoverato in isolamento all’ospedale Cotugno di Napoli con diagnosi di broncopolmonite e sospetto contagio da Coronavirus. Il 20 gennaio è partito aa Wuhan ed il giorno dopo è sbarcato all’aeroporto romano di Fiumicino, dove i controlli sanitari non hanno evidenziato problemi, e da qui ha raggiunto Napoli.

Nel capoluogo partenopeo ha cominciato ad accusare un malessere: ricoverato al Pellegrini, è stato trasferito oggi nell’ospedale specializzato per le malattie infettive con un’ambulanza del 118 partita dall’Ospedale del Mare che ora dovrà essere bonificata.

Con il turista c’è la moglie, che presenta sintomi più lievi e non è ricoverata ma sta accanto al marito. I due, freschi sposi in viaggio di nozze, hanno voluto lasciare la loro città in piena epidemia. A Napoli alloggiavano in un b&b del centro storico. Gli esami finora eseguiti non hanno consentito di formulare un’ipotesi certa: domani una diagnosi definitiva con il sequenziamento genico sui campioni inviati all’Istituto superiore di sanità.

Il presidente della regione De Luca nel frattempo ha convocato tutti i direttori generali delle Asl e degli ospedali. Gli operatori del Pellegrini e del 118 che hanno avuto contatto con il paziente hanno adottato le procedure di sicurezza (tute e mascherine) per la tutela degli altri pazienti.