Capri Watch, fashion accessories

Caos “Sorrentina”. L’Anas: Amministrazioni locali informate

traffico-castellammare-chiusura-sorrentina

Lungo la strada statale 145 “Sorrentina” – in direzione di Sorrento – si stanno registrando, già a partire da questa mattina, code di circa 4 chilometri, fino al km 5,000 (altezza galleria “Varano”). I forti rallentamenti del traffico sono dovuti all’interdizione al transito – in direzione di Sorrento – della tratta stradale, di competenza di Autostrade Meridionali, situata in uscita dall’Autostrada A3 “Napoli-Salerno”, che costituisce il ramo di raccordo verso diverse viabilità, tra le quali la strada statale 145 “Sorrentina”.

Tale provvedimento per il traffico – in esito a quanto definito presso la Prefettura di Napoli lo scorso 8 aprile con gli enti locali e le forze dell’ordine territorialmente competenti – è stato disposto dalla Società Autostrade Meridionali con Ordinanza 4/2019 del 29 aprile 2019, fino al prossimo 13 maggio, per l’esecuzione di lavori di manutenzione straordinaria sul sovrappasso al fiume Sarno, a Castellammare di Stabia.

La strada statale 145 “Sorrentina”, di competenza Anas, è invece regolarmente fruibile, in orario diurno, già dalla prima decade dello scorso mese di febbraio. Le chiusure disposte da Anas sulla statale 145 “Sorrentina” tra gli svincoli di Castellammare Ospedale e Castellammare Villa Cimmino, infatti, proseguiranno in esclusivo orario notturno compreso tra le 21:30 e le 6:30 del giorno successivo, ad eccezione delle notti dei sabato su domenica, fino al prossimo 24 maggio.

Questa interdizione al transito, senza segnalazioni di particolari disagi per la circolazione, è già attiva, come detto, dallo scorso febbraio, esclusivamente quando indispensabile per l’avanzamento delle attività conclusive sul viadotto San Marco e comunque non in concomitanza con i giorni festivi intercorsi, tra i quali quelli pasquali.

La nota dell’Anas sembra riproporre quanto accaduto per le chiusure del viadotto San Marco che pure provocarono le proteste degli amministratori pubblici della costiera sorrentina. Alla riunione convocata in Prefettura aveva partecipato in quell’occasione solo il sindaco di Massa Lubrense, Lorenzo Balducelli e l’assessore di Vico Equense, Gennaro Cinque. Poi quando l’Anas emanò l’ordinanza per la chiusura tutti a lamentarsi.

A questo punto sorge spontanea la domanda: Ma alla riunione dell’8 aprile cui si fa riferimento nella nota dell’Anas relativa ai lavori cominciati ieri ha partecipato qualcuno degli amministratori della penisola sorrentina? Se la risposta è no, ciò vuol dire che sono colpevoli di non interessarsi di quanto accade che interessa il loro territorio. Se la risposta è si allora di che si lamentano visto che sapevano?