Capri Watch fashion & Accessories

Caos Sorrentina, al via il piano di interventi

bivio-marina-aequa

VICO EQUENSE. L’Anas pronta ad effettuare lavori in corrispondenza dell’intersezione tra la Statale Sorrentina e via Murrano, in zona Seiano, per rendere più agevoli le manovre dei veicoli diretti o provenienti dalla Marina d’Aequa. L’intervento prevede l’allargamento dell’imbocco della strada in modo da limitare intralci alla circolazione lungo la 145. Operazione che richiede la rimozione del marciapiedi con la creazione di un percorso alternativo per i pedoni, di cui si occuperà il Comune di Vico Equense.

stra-rivo-d'arco-vicoequense

Sarà realizzata una scala in corrispondenza dell’attraversamento pedonale per consentire a chi arriva con i treni della Circumv di attraversare e raggiungere in sicurezza via Murrano. Le strisce pedonali verranno riposizionate in prossimità della fermata della linea del trasporto pubblico e all’uscita della stazione dell’Eav.

Il piano, come annunciato dall’Anas, prevede anche di “ordinare i flussi pedonali di accesso ai mezzi pubblici”. “L’efficacia del lavoro – spiegano ancora dalla società – è connessa a un ulteriore intervento a carico della Regione Campania e del Comune di Vico Equense, finalizzato a rendere transitabile al traffico un tratto di viabilità esistente, attualmente a esclusivo servizio del depuratore di Punta Gradelle”.

Il riferimento è al viadotto del Rivo d’Arco, ora inutilizzato. L’ipotesi è quella di aprire ai veicoli la bretella che doveva essere usato dagli autocarri per il trasporto del materiale proveniente dai lavori di scavo del depuratore ma che non è mai servito a questo scopo. Sulla possibilità di rendere transitabile la strada però, dovrà pronunciarsi la Regione. Per il momento è certo solo che non rispetta i parametri previsti dalla legge per il transito veicolare: è una strada larga 3 metri, sprovvista di piazzole di sosta o di svincolo necessarie in caso di bisogno, in forte pendenza.

Intanto, in attesa di capire se il viadotto sarà aperto alla viabilità ordinaria, l’Anas si è impegnata ad effettuare un’analisi comparativa tra il rischio del passaggio di merci pericolose e infiammabili all’interno della galleria Santa Maria di Pozzano, attualmente vietato, e quello di transito delle stesse merci nel centro abitato di Vico Equense per valutare la possibilità di rimuovere il divieto.