Capri Watch fashion & Accessories

Barca in avaria con 2 adulti e 4 bambini a bordo soccorsa dalla Capitaneria di Castellammare

motovedetta-covid-19-sorrento

Intervento lampo nella serata di ieri da parte della Capitaneria di porto di Castellammare di Stabia, che con una propria motovedetta è intervenuta soccorrendo sei persone (due adulti e quattro bambini) che si trovavano, in prossimità dello scoglio di Rovigliano, a bordo di un natante di circa 9 metri, con organo motore in panne e con timore in avaria.

Erano da poco passate le ore 20 quando la Sala Operativa della Capitaneria di porto di Castellammare di Stabia riceveva una chiamata di soccorso (Mayday – Mayday) da parte del conduttore della unità da diporto, che si trovava al traverso di Rovigliano, tra i Comuni di Castellammare di Stabia e Torre Annunziata, a pochi metri dalla scogliera antistante.

A quel punto, il comandante della Guardia Costiera stabiese, capitando di fregata Ivan Savarese, disponeva l’immediato invio in zona della motovedetta CP 542 che, prontamente, prima che accadesse il peggio, accorreva in soccorso ai diportisti che, nel frattempo avevano cercato di dare ancora per evitare il pericolo di infrangersi verso gli scogli.

Accertate le buone condizioni di salute dei naufraghi, molto scossi e spaventati, il personale militare attendeva sul posto l`arrivo di un imbarcazione privata che provvedeva al rimorchio del natante in avaria verso il porto di Torre Annunziata dove, presso un pontile galleggiante, è normalmente ormeggiata.

Solo tanto spavento per fortuna, per un evento che poteva avere conseguenze molto più gravi e irreparabili, anche per la presenza a bordo di minori, nel primo weekend in cui – secondo l`ordinanza n. 50 del 22 maggio 2020 della Regione Campania – è stata consentita l’attività di nautica da diporto su mezzi privati con le prescrizioni previste, al fine di assicurare un adeguato distanziamento a bordo (numero di posti a bordo ridotto del 25% rispetto al massimo consentito dai documenti di bordo dell’unità).